| categoria: esteri, Senza categoria

Sudafrica, caso Pistorius: via libera ricorso in appello alla Corte Suprema

Il processo a Oscar Pistorius, condannato a cinque anni di carcere per aver ucciso la sua fidanzata Reeva Steenkamp, sarà riesaminato in appello dalla Corte Suprema su richiesta del pubblico ministero. Lo ha deciso il giudice Thokozile Masipa. Secondo la legge sudafricana, a dare il via libera doveva essere infatti lo stesso giudice che ha condannato il campione paralimpico il 21 ottobre. La difesa si era opposta al ricorso.

Il giudice ha accettato che la Corte Suprema del Sudafrica verifichi la corretta applicazione della legge nel corso del processo conclusosi con la condanna a cinque anni di carcere per Pistorius condannato per omicidio colposo. “La nostra tesi era che avrebbe dovuto essere condannato per omicidio ad un pena di almeno 15 anni: è quello che vogliamo”, ha detto il portavoce del procuratore Nathi Ncube, esprimendo soddisfazione per la decisione del giudice. L’accusa da sempre ha sostenuto la tesi dell’omicidio volontario, e non colposo, contestando il fatto che Pistorius non aveva intenzione di uccidere ed ha agito per errore e negligenza. Questo – spiega l’accusa – creerebbe un pericoloso precedente per la giurisprudenza nazionale in un paese afflitto da elevata criminalità: “la condanna decisa dal giudice fissa la barra molto in basso, è scioccante”, aveva detto ieri il procuratore Gerrie Nel nel corso dell’udienza per la decisione sul ricorso in appello.

Al processo di primo grado è stata accettata la versione che l’atleta abbia sparato per errore alla fidanzata. Per questo è stato condannato a cinque anni. Una condanna che gli avrebbe permesso di chiedere la libertà provvisoria dopo soli dieci mesi di detenzione. Con il via libera all’appello, Pistorius potrebbe essere rilasciato su cauzione in attesa del nuovo processo. Campione paralimpico, il 28enne Pistorius è stato il primo atleta con due gambe amputate a partecipare anche alle Olimpiadi. La notte del 14 febbraio 2013 ha ucciso con la pistola la fidanzata, dichiarando di averla scambiata per un intruso entrato in casa.

Ti potrebbero interessare anche:

Nigeria, in un video le ragazze rapite
Aperti nella capitale i primi cinque ambulatori aperti nei festivi e prefestivi
SIGEP/ Il 2015 anno record per il gelato artigianale italiano
Sud Sudan, la guerra civile dimenticata: almeno 50mila vittime
Pistorius, alta Corte respinge ricorso: ora Oscar rischia 15 anni di carcere
Francia, ventottenne violenta bambina di 11 anni ma per i giudici non è stupro: «Non si è opposta»



wordpress stat