| categoria: In breve, Senza categoria

ROMAMAFIA/ M5S, il caso della sorella di Buzzi getta ombre sul Ministero dei Beni Culturali

«I tentacoli di Mafia Capitale si sono insinuati anche dentro al Mibact e il ministro Franceschini ha il dovere di dare al più presto una risposta netta e puntuale, soprattutto alla luce delle intercettazioni che chiamano in causa Annamaria Buzzi, Direttore Generale per la valorizzazione del patrimonio culturale nel dicastero di via del Collegio Romano. La prossima settimana porteremo questa vicenda in Parlamento: eventuali risposte elusive o generiche saranno rispedite al mittente. Servono chiarezza e pulizia, subito». Lo affermano i deputati e senatori del Movimento 5 Stelle in commissione Cultura. «La sorella di Salvatore Buzzi viene menzionata nelle carte dell’indagine in relazione a un episodio di raccomandazione per favorire la figlia in un concorso del Comune di Roma per trecento posti. Il fratello, infatti, avrebbe svolto il ruolo di intermediario presso un componente della commissione esaminatrice, al quale sarebbe stato regalato un orologio dal valore di migliaia di euro. La smentita di Annamaria Buzzi, la quale afferma di non essere presente nelle intercettazioni e nega ogni rapporto tra lei e le parole del fratello, è di una debolezza assoluta e, dunque, la vicenda va ulteriormente sviscerata. Mano a mano che il vaso di Pandora viene scoperchiato, il ministero per i Beni Culturali rischia di essere sempre più coinvolto, non solo in relazione al caso di Annamaria Buzzi. Ricordiamo che Luca Odevaine in passato è stato consigliere al Mibact quando il ministro era Giovanna Melandri. La quale oggi è alla guida di quella Human Foundation che ha tra i soci fondatori Stefano Bravo, ritenuto dagli inquirenti il commercialista della cupola criminale. Di fronte a una così estesa rete di interessi e conoscenze, il confine tra legalità e illecito è sottilissimo e non bastano smentite per uscirne puliti. Chi viene chiamato in causa deve fornire prova di essere estraneo a questo sistema», concludono.

Ti potrebbero interessare anche:

Tre senatori Pdl non firmano la lettera di dimissioni. Giovanardi, Quagliariello... chi è il terzo?
ROMA/ Formello, tentano rapina e sparano alla direttrice: ferita ad una gamba
FIUMICINO/ L'incendio è partito da un condizionatore portatile
Latina, case dei vip su aree comunali?
Aggredisce una donna, poi si lancia dal sesto piano, giallo a Torino
INPS/ Crollo delle nuove pensioni (-34%). Ora il pensionato è over-60



wordpress stat