| categoria: sport

Con il Parma il Napoli ritrova vittoria ed energie per la Juve

Troppo debole il Parma per un Napoli che pur giocando in un ambiente non proprio favorevole (al San Paolo sono presenti non più di 15 mila tifosi) e pur dovendosi preoccupare di conservare le energie per la gara di Supercoppa in programma lunedì prossimo a Doha, non ha grandi problemi a ritrovare la vittoria dopo lo scivolone di San Siro contro il Milan. Benitez fa riposare Koulibaly, che è diffidato e rischia di non poter affrontare la Juventus in Qatar, e manda in panchina anche Higuain e Jorginho. Un pò di sano turnover per preservare un nucleo di calciatori che assieme ad Albiol, oggi assente per squalifica, potranno presentarsi nelle migliori condizioni fisiche in Supercoppa. La partita ha una storia segnata. Gli azzurri vanno in gol con Zapata e con Mertens su rigore nel primo tempo e controllano senza grandi patemi la gara. Anche la difesa, al centro della quale gioca l’inedita coppia Henrique-Britos, non concede molto agli avversari. Rafael non corre mai pericoli nel primo tempo durante il quale il Parma non è in grado di affacciarsi nell’area di rigore dei partenopei. Gli emiliani sono troppo remissivi e sembrano quasi schiacciati sotto il peso della loro posizione in classifica. Certo un brivido corre lungo la schiena dei tifosi al pensiero di quanto accaduto in circostanze simili a quelle presentatesi questa sera alla fine del primo tempo – vale a dire con il Napoli in vantaggio 2-0 – con il Palermo e con il Cagliari, partite conclusesi entrambe sul punteggio di 3-3. Il Napoli, inoltre, fallisce alla fine del primo tempo ed all’inizio della ripresa, due clamorose occasioni con Britos e con Zapata ed anche Callejon in un paio di circostanze non concretizza sotto porta. A 20 minuti dalla fine poi Lodi colpisce il palo con una conclusione da fuori area. È, in pratica, l’unica nitida occasione da gol che gli emiliani riescono a creare durante tutto l’arco della partita. L’ atteggiamento della squadra di Donadoni muta leggermente all’inizio della ripresa quando i gialloblù mostrano maggior grinta e determinazione, nel tentativo di recuperare il risultato. Troppo poco, però, per impensierire il Napoli che riesce nell’intento di ritrovare la vittoria e ridurre al minimo lo spreco di energie psicoficihe che potranno tornare utili nello scontro con la Juve.

Ti potrebbero interessare anche:

MILAN/ L'ombra di Pippo Inzaghi su Allegri? Galliani dà fiducia al conte Max
MONDIALI/ La Nigeria non sfonda, è 0-0 con l'Iran
F1/ Ecclestone paga 100 milioni di dollari, caso archiviato
Bacca illude il Milan, poi è solo un pari con il Torino
La Lazio gela il Milan all'Olimpico, 4-1
Nazionale, Costacurta: "A giugno il nuovo ct: :Mancini, Conte o Di Biagio?"



wordpress stat