| categoria: In breve, Senza categoria

POTENZA/ Caso S.Carlo, licenziati due neurochirurghi

Il consiglio di disciplina dell’azienda ospedaliera regionale San Carlo ha deciso il licenziamento di due medici della Cardiochirurgia, per il caso della paziente 71enne deceduta il 28 maggio dell’anno scorso per condotte colpose. Si tratta di Michele Cavone e Fausto Saponara, rispettivamente il medico che viene registrato a sua insaputa mentre fa delle rivelazioni su quanto avvenuto in sala operatoria ed il collega che è ritenuta dall’azienda l’autore della registrazione. Lo stesso Consiglio di disciplina, che ha concluso entro i termini i procedimenti disciplinari, aperti nello scorso mese di settembre ha deciso «la sospensione della procedura, nelle more dell’iter giudiziario, nei confronti dei dottori Marraudino e Galatti», si legge in una nota dell’azienda ospedaliera. Nicola Marraudino è il dirigente del reparto e **Matteo** Galatti uno dei medici che operò la donna deceduta. Per i due, oltre a Cavone, il 24 ottobre sono scattate delle misure cautelare nell’inchiesta della Procura di Potenza che contesta l’accusa di omicidio colposo e, solo per il primario, anche di falso nel registro.

Ti potrebbero interessare anche:

OSTIENSE/ Ciocchetti (IPP): 'Accampamenti abusivi e montagne di rifiuti'
Telecom, Recchi e Gamberale entrambi adatti alla presidenza
Sparatoria a Palazzo Chigi, il brigadiere Giangrande ricomincia le cure da capo
Da De Gregori a Raiz, parte la ventesima edizione di "Negro"
GIALLO/ La morte di Davide Rossi (Mps), video-choc riapre il caso
Sicurezza sul lavoro: quali regole da seguire per l’utilizzo della calandra per lamiera?



wordpress stat