| categoria: turismo

Inverno in Carinzia tra piste da sci e terme


Non dimenticate il costume da bagno. Se decidete di trascorrere qualche giorno di sci sulla neve a Bad Kleinkirchheim, in Carinzia, non ci sono solo le piste: l’accogliente località austriaca a pochi chilometri dall’Italia e dalla Slovenia offre 13.200 metri quadrati di terme per indimenticabili momenti di relax e di benessere tra le nevi alpine. Acquistando uno skipass valido almeno 2 giorni per sciare sui 170 chilometri del comprensorio austriaco, si accede gratuitamente di giorno al centro termale Römerbad o alle terme St. Katherein.

Così, se il tempo è brutto o dopo un’impegnativa giornata di sci, ci si può rilassare nelle avveniristiche terme di Römerbad, uno dei centri termali più innovativi dell’arco alpino, dove ci si immerge nelle acque caldissime circondati dalla neve; o alle terme St. Katherein, dove si passa dalla piscina termale con vortici e correnti alla vasca salina, totalmente rilassante. Le terme di Römerbad si trovano proprio ai piedi del Kaiserburg, dove si scia sulla pista della Coppa del mondo: si lasciano gli sci e gli scarponi alla stazione di partenza dell’impianto di risalita e si entra direttamente nelle calde acque termali, ottimizzando così i tempi di trasferta dalle piste.

Bad Kleinkirchheim è un paradiso per gli sciatori: la località austriaca è famosa per i suoi tracciati morbidi e ampi che circondano i monti Nockberge – chiamati anche “gnocchi” per la loro forma arrotondata – dove 25 impianti di risalita servono 18 chilometri di piste facili, 77 medie, 8 chilometri di tracciati neri e 53 di anelli per lo sci di fondo. Ci sono anche 3 discese per lo slittino, 60 chilometri di sentieri per le ciaspolate o per le escursioni con la slitta, un impianto per il boardercross e la possibilità di pattinare o giocare a curling sui laghi Brennsee e Feldsee.

Il comprensorio ospita anche 23 baite in quota, dove è possibile gustare i sapori tipici e i migliori piatti di quest’angolo di Carinzia: in accoglienti malghe con panoramiche viste sulle vette alpine d’Austria, e raggiungibili direttamente con gli impianti di risalita, si assaporano la gelbe Supp’n, zuppa profumata di zafferano con tre tipi di carne, i Kärntner Kasnudeln, grossi agnolotti ripieni di patate, erbe di campo e ricotta, e gli Schupfnudeln, lunghi gnocchetti serviti con semi di papavero. Per gustare le prelibatezze della cucina carinziana e sciare sui tracciati di Bad Kleinkirchheim sono stati creati sei appuntamenti che uniscono la passione per il cibo e l’amore per la montagna: si passeggia con le racchette o le ciaspole sull’altipiano del Feldpannalm e si partecipa a una degustazione speciale preparata dallo chef Marco Krainer, una star della televisione austriaca che propone paté di formaggi e di trota, zuppa gialla e spezzatino di selvaggina. Al termine del gustoso assaggio si torna a valle a tutta velocità con lo slittino. Le “escursioni dei sapori” sono previste per il 20 gennaio; il 4 e l’11 febbraio; il 4, l’11 e il 18 marzo e il prezzo per partecipare all’evento è di 59 euro a persona.

Oltre agli appuntamenti gastronomici, in queste settimane sono in programma eventi legati al Natale con feste in baita, mercatini di prodotti artigianali locali, vin brûlé e punch ai molteplici sapori, canti e concerti dedicati alla musica sacra. C’è grande attesa anche per il 10 e l’11 gennaio, quando ci saranno in pista le campionesse della Coppa del Mondo di sci per una discesa libera e un supergigante adrenalinici.

Infine segnaliamo numerosi appuntamenti sulla neve per tutta la famiglia: per i principianti, per i bambini e per i più esperti con interessanti offerte low cost. Il pacchetto Ski inclusive, valido fino al 20 dicembre, propone 3 o 7 pernottamenti, skipass da 3 o 7 giorni, un paio di sci nuovi con attacchi e montaggio e la gratuità per i bambini fino ai 6 anni. Il prezzo è di 399 euro per il soggiorno in appartamento per 3 giorni o di 845 euro per una settimana in un hotel a 4 stelle con trattamento di mezza pensione. Il pacchetto Imparare a sciare in 3 giorni, valido fino al 6 aprile 2015, offre 4 notti in camera doppia, tre giorni di scuola di sci o di snowboard e il noleggio completo dell’attrezzatura al costo di 360 euro a persona in agriturismo con prima colazione o di 579 euro in un hotel a 4 stelle con trattamento di mezza pensione. Va segnalato, comunque, che la Carinzia offre vacanze in fattorie, baite e agriturismo, tutte strutture a ridosso dei comprensori o addirittura sulle piste, trasformate in alberghi semplici e accoglienti.

In questi giorni, inoltre, nelle vicinanze di Bad Kleinkirchheim è possibile visitare il mercatino di Villach con oltre 50 bancarelle e un grande centro di degustazione gastronomica nella Hauptplatz; il suggestivo bosco di alberi di Natale in mezzo al lago Millstätter con le bancarelle addobbate su un terrazzo galleggiante, e il celebre mercatino del Bambin Gesù di Klagenfurt. E, ancora, i mercatini di Pörtschach con tante casette in legno addobbate lungo le rive del lago, gli emozionanti concerti di Natale e una visita al fiabesco castello di Hochosterwitz, completamente immerso nella neve. Per maggiori informazioni e organizzare il viaggio: www.badkleinkirchheim.at

Ti potrebbero interessare anche:

VENEZIA/Aperta l'ovovia sul ponte di Calatrava, primo utente un bambino
A Zagarolo nello storico Palazzo Rospigliosi il Museo dei Giocattoli
TURISM0/ Gli albergatori pugliesi attaccano: hotel di lusso ci sono, ma diciamo "no"al mod...
Ecco la top ten 2017 dei parchi più belli d'Italia
IL MARE PIU'BELLO 2017/ Dallo Jonio all’Adriatico un tripudio di vele blu
Ischia riparte con vino e tradizioni



wordpress stat