| categoria: politica

Legge di stabilità, M5S: assalto alla diligenza da governo e maggioranza

«I toni trionfalistici del premier sulla legge di Stabilità sono surreali quasi come gli accadimenti della notte scorsa in Senato. Altro che assalto alla diligenza evitato. Il governo e la maggioranza hanno tentato di apparecchiare il solito banchetto clientelare. Ed è stato solo per merito del M5S e della nostra pressione su un elenco molto dettagliato di norme-marchetta che la grande abbuffata ha perso qualche pietanza». È quanto si legge in una nota di M5s. «Purtroppo – affermano i parlamentari grillini – rimangono gli aiuti di Stato a multinazionali del gioco come Sisal, resta la stangata sul pellet che favorisce Eni, Iren o Hera. Restano i favori a Expo Spa, la salva-Piemonte che dà una mano a Chiamparino, la sburocratizzazione di Tempa Rossa, ancora a beneficio di Eni e Total, nonchè le consulenze al ministero delle Infrastrutture». I parlamentari pentastellati rincarano: «I 18 miliardi in meno di tasse esistono solo nelle slide e nella propaganda del premier. In realtà siamo di fronte a una Stabilità che svuoterà le tasche degli italiani dopo aver calpestato la residua dignità del Parlamento: basti considerare le clausole di salvaguardia sull’Iva e sulle accise, i tagli dei servizi essenziali e le tasse locali che sicuramente esploderanno in conseguenza dell’ennesima tornata di sforbiciate lineari che il governo etichetta sotto il falso nome di spending review». «È persino generoso definire questo un governo di dilettanti allo sbaraglio. Infatti allo sbaraglio non vanno loro, ma ci stanno mandando il Paese», chiude il Gruppo M5S.

Ti potrebbero interessare anche:

La Camera stringe la cinghia, la dotazione scende di 50 milioni
Picierno (Pd): ottanta euro per spesa di due settimane? A me bastano
Italia malata d'Europa, 13 trimestri senza crescita
Agrigento, decade il Consiglio Comunale. M5S: vittoria della buona politica
I 79 anni del Cavaliere, in regalo fiction-libro-documentario
Liberali, il quadro è allarmante. C'è voglia di esserci di nuovo



wordpress stat