| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

DIETRO I FATTI/ Le pericolose amnesie del sindaco Marino

E’ sconcertante che nessuno- tranne i dichiarati avversari politici – abbia il coraggio, la voglia, la possibilità (i quotidiani romani sono ingessati, gli editori impongono linee precise) di dire che quel che va detto di Ignazio Marino sindaco. Ad altri personaggi (uno per tutti Berlusconi) non sarebbe mai consentito quel che è consentito all’ex chirurgo genovese che si è voluto improvvisare amministratore. A sentire le sue dichiarazioni, a seguire le sue mosse pare di avere di fronte sempre il primo della classe, e che gli asini siano sempre gli altri. Sconcertante è il termine giusto, quello che più si attaglia alla situazione. Come si può consentire a un simile personaggio di governare, come è possibile che il partito egemone gli abbia dato le chiavi per guidare una macchina difficile e pericolosa come la Capitale? La qualità della vita è andata a picco, lui sembra un marziano circondato da marziani. Ora scopre le periferie, i bisogni della gente, si bea delle sceneggiate come quella del pranzo in famiglia a Tor Bella Monaca, dopo aver parlato per un anno di altro, delle bellezze di Roma, degli investimenti e delle politiche di accoglienza per ricchi turisti, delle utopie ciclistiche, delle città della scienza. Altri sarebbero già stati cacciati con ingiurie. Lui è lì, con quel suo sorriso stereotipato. Pratica una politica all’americana in un paese che predilige l’amatriciana, finge di non sapere tutti i soldi dei contribuenti che ha speso, finge di non sapere che mezza giunta e mezzo consiglio sono coinvolti direttamente o indirettamente nelle inchieste della magistratura, finge di non sapere che non ha combinato nulla eche la città va a fondo da tutti i punti di vista. Le colpe? Tutte della giunta di Alemanno. Ma si può andare avanti così? Rom, invisibili, sbandati, abusivi, violenti, controllano la capitale, mafie e malavita spadroneggiano, il decoro è un vecchio ricordo, è tutto sporco e abbandonato, insicuro. Non c’è niente da sorridere.

Ti potrebbero interessare anche:

Siria, il Pentagono si prepara allo scenario peggiore. Niente truppe Usa in campo
Sceneggiata o punto di non ritorno? L'incognita Berlusconi
Rogo doloso alla scuola elementare Oberdan
Zingaretti inaugura il Gay Village, "E' il luogo più bello che c'è d'estate a Roma"
Cani nello stato di famiglia, arriva la prima proposta di legge
GIALLO/ La morte di Davide Rossi (Mps), video-choc riapre il caso



wordpress stat