| categoria: politica

Padoan al Quirinale: no di Lega e M5S. Sì da Fi, Sc e sinistra Pd

Il nome del ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, che come ha scritto Affaritaliani.it è quello che il premier Matteo Renzi ha in mente per il Quirinale come successore di Napolitano, trova consensi nella minoranza del Pd, in Forza Italia e nei centristi della maggioranza. No secco, invece, dalla Lega e dal Movimento 5 Stelle.
NO DELLA LEGA – “Assolutamente no”. Matteo Salvini risponde così alla domanda di Affaritaliani.it se la Lega è pronta a votare Pier Carlo Padoan come presidente della Repubblica. “Il ministro dell’Economia è l’ennesimo esempio di un uomo al servizio di Bruxelles e dell’Europa”, attacca il segretario della Lega Nord. “Padoan è ed è stato complice della svendita dell’Italia all’Europa, alle multinazionali e alle banche. Se davvero è questo il nome che ha in mente Renzi, come pare, faremo tutta l’opposizione possibile e immaginabile. Padoan al Quirinale vuol dire che l’Italia rimane una succursale di Bruxelles e delle banche”, conclude Salvini.

OK DA FORZA ITALIA – “Non ci sono veti da parte di Forza Italia o di Silvio Berlusconi sul nome di Pier Carlo Padoan”. Gianfranco Rotondi, parlamentare di Forza Italia ed ex ministro, interpellato da Affaritaliani.it, dà il via libera alla candidatura del ministro dell’Economia alla presidenza della Repubblica. Rotondi però aggiunge: “Credo che in pole position ci sia ancora Giuliano Amato, ma nessun veto su Padoan”.

“Una che ha votato per Napolitano come me ha lo stomaco talmente robusto che può votare chiunque, se questo serve come gioco di squadra”. Con queste parole Daniela Santanchè, intervistata da Affaritaliani.it, commenta l’ipotesi di Pier Carlo Padoan presidente della Repubblica. La Santanchè aggiunge: “Non mi appassiona il toto-nomine per il Quirinale, ma mi appassionano i problemi della gente che, oggi, dopo questa Legge di Stabilità, sta peggio di ieri. Del presidente della Repubblica non me ne frega niente. Mi interesserebbe solo se fosse scelto dai cittadini. Non ha alcun senso ed è anacronistico che lo voti il Parlamento. Fa parte di quei riti che allontanano la gente dalla politica”.

NO DEL M5S – No del Movimento 5 Stelle a Pier Carlo Padoan Capo dello Stato. Il senatore Mario Michele Giarrusso ad Affaritaliani.it è chiarissimo: “Potrebbe succedere che una persona, in un momento di follia, decida di suicidarsi. Ecco, votare Padoan al Quirinale proprio no. Non se ne parla”.

VIA LIBERA DALLA SINISTRA PD – “Come abbiamo già detto il nuovo presidente della Repubblica deve essere una persona autorevole e autonoma. E deve avere una larga base di consenso e un profilo internazionale perché è un ruolo fondamentale per il Paese e i rapporti con il resto dell’Europa sono cruciali. Fatta questa premessa, posso dire che Pier Carlo Padoan ha queste caratteristiche. Il suo è un profilo che può stare benissimo nelle proposte che dovranno trovare larghe convergenze sia dentro il Pd sia nel Parlamento”. Davide Zoggia, esponente della minoranza del Partito Democratico, intervistato da Affaritaliani.it, dà il suo ok alla candidatura del ministro dell’Economia al Quirinale. “Quello di Padoan è un nome autorevole, su questo non si discute”.

SI’ CONVINTO DA SCELTA CIVICA – Gianfranco Librandi, deputato di Scelta Civica interpellato da Affaritaliani.it, non ha alcun dubbio: “Pier Carlo Padoan sarebbe un ottimo presidente della Repubblica. Io lo voterei senza problemi. E’ una persona molto equilibrata ed è riuscita in questi mesi a proporre provvedimenti economici che stanno dando i loro frutti. Sia i mercati internazionali sia molti parlamentari se ne stanno rendendo conto. Lo vedrei molto bene al Quirinale”.

Ti potrebbero interessare anche:

Berlusconi come Craxi? Intanto il cavaliere vola in Russia dall'amico Putin
Spese pazze in Regione, in Emilia Romagna indagati tutti, dal Psd al M5S
NCD/ Selfie con il Cavaliere costa il posto al coordinatore delle Marche
PENSIONI/ Governo a caccia di 5-6 miliardi, tesoretto a rischio
GOVERNO/ Renzi pronto a sfatare la "sindrome dei due anni"
Nuova bufera sulle regionali siciliane, voti comprati a 25 euro?



wordpress stat