| categoria: Roma e Lazio

Regione Lazio, ok al bilancio. Irpef al 3,33%, ma 4 su 5 pagheranno meno

Regione Lazio, dal 1 gennaio 2015 scatta la superaliquota Irpef, ma a pagarla saranno in pochi: oltre l’80% dei contribuenti, infatti, pagherà quanto l’anno precedente, o anche meno. È il contenuto principale della manovra di Bilancio 2015 approvata la scorsa notte dal consiglio regionale del Lazio verso le quattro del mattino, grazie a due maxiemendamenti di giunta che hanno ‘blindatò i provvedimenti. La manovra fiscale prevista dalla nuova legge, infatti, prevede che per l’anno di imposta 2015 (e quindi con effetti sulle tasche nel 2016) l’addizionale regionale salga dell’1,6% rispetto al 1,73 del 2013, toccando quindi quota 3,33. Ma grazie a una ulteriore legge regionale, che la giunta si impegna a presentare entro aprile, saranno esentati dal +1,6% non solo i redditi sotto i 28 mila euro (che pagheranno dunque l’1,73%), come già lo scorso anno, ma anche quelli tra i 28 e i 35 mila euro che dai 2,33% dell’anno scorso pagheranno 1,73%. Stessa quota pagheranno i contribuenti fino a 50 mila euro con almeno tre figli a carico. Tirando le somme, saranno interessati dalle esenzioni – coperte da un fondo da 200 milioni di euro – 2,35 milioni di laziali su 2,85 milioni. Sempre sul fronte fiscale, viene istituito un fondo da 1,5 milioni per ciascuno degli anni del triennio 2015-17 per coprire in tutto o in parte gli oneri delle start up innovative.

Ti potrebbero interessare anche:

Metro C/ Intesa Campidoglio-sindacati per sblocco dei fondi
Cultura, "Della Valle pronto a nuovi investimenti dal 2016"
Una ragazza autistica candidata "fuori sacco" alle primarie del Pd
Anziano ridotto in fin di vita da giovane pugile: gli aveva risposto male
IL PUNTO/ Se le borseggiatrici rom sono in età da scuola elementare
Emergenza roghi a Colli Portuensi, a fuoco macchina e cassonetto



wordpress stat