| categoria: editoriale

Roma caos, finalmente lo ha capito anche Palazzo Chigi

Roma caos, finalmente lo ha capito anche Palazzo Chigi. Come per l’inchiesta mafia capitale tutti sapevano. La capitale è fuori controllo da tempo, sta precipitando verso l’abisso, ma tutti – pur sapendo – hanno fatto finta che bastassero qualche dichiarazione e qualche rammendo. Non è solo malavita organizzata, non è solo perverso e sudicio intreccio tra affari e potere politico, è il mal vivere dei romani, è il malcostume che caratterizza interi settori amministrativi della città, i comunales retti e onesti sono schiacciati dal lassismo, dall’indifferenza, dai piccoli pasticci di strada e di bottega, dalle mazzette e dai favori dei colleghi. Tutto è frutto di una cattiva gestione che negli anni, giunta dopo giunta, ha tollerato, facendo finta di niente per sopravvivere. La politica della connivenza, del compromesso all’interno della quale si sono innescati i noti fenomeni di malaffare, di corruzione, di malavita. E adesso? Si può fare piazza pulita? Serve l’esercito? Servono personaggio di peso, regole speciali, non macchiette come il sindaco Marino, il primo a chiudere gli occhi e – peggio ancora – a non saper valutare la situazione. Roma ha bisogno di normalità, di manutenzione ordinaria prima ancora che di interventi straordinari. Palazzo Chigi ha capito, forse, che deve rimboccarsi le maniche e prendere in mano la situazione. E non tiri fuori la questione dei soldi, quelli si trovano.

Ti potrebbero interessare anche:

E ora sotto con il piano B. Ma gli italiani sono stanchi di aspettare
Fermate l'Italia, vogliamo scendere
Chi pensa all''Italia dolente di "Chi l'ha visto"?
Chi ha diritto di fare che cosa
La Destra s’è desta davvero
La sceneggiata napoletana



wordpress stat