| categoria: attualità

Intervento al cuore per Massimiliano Latorre

Massimiliano LaTorre è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per una anomalia cardiaca. Si è trattato della chiusura del cosiddetto “forame ovale pervio”. L’intervento “ha avuto esito positivo”. Questo il bollettino medico del policlinico San Donato di Milano dove la procedura è stata eseguita dal dottor Mario Carminati, responsabile della U.O. di Cardiologia pediatrica e delle cardiopatie congenite dell’adulto. La decisione di sottoporre il fuciliere a tale procedura – spiega la nota – è stata presa dopo che gli accertamenti diagnostici eseguiti in precedenza non hanno identificato fattori di rischio ricollegabili all’evento ischemico subìto dal paziente. Il forame ovale pervio è un’anomalia cardiaca in cui l’atrio destro comunica con l’atrio sinistro, permettendo così il passaggio di una quantità più o meno rilevante di sangue dall’atrio destro all’atrio sinistro.

Il marò era stato colpito da ischemia lo scorso agosto mentre si trovava a New Delhi. E dove dovrà rientrare entro la mezzanotte del 12 gennaio, in base al permesso di 4 mesi concessogli per motivi di salute dalle autorità indiane. In queste ore, il fuciliere di Marina – dal 2 gennaio ricoverato per la terza volta nell’ospedale alle porte di Milano dopo aver passato un periodo di convalescenza e fisioterapia nella sua Taranto – sarà sottoposto ad una serie di esami clinici per stabilire le procedure mediche per la definitiva riabilitazione e, solo allora, le dimissioni dall’ospedale. Già lo scorso dicembre si era parlato di una possibile operazione per l’8 gennaio, eventualità che avrebbe reso particolarmente delicato un trasferimento in India nei giorni immediatamente successivi. Ma, come fatto notare anche ieri dal governo indiano, a Delhi è rimasto Salvatore Girone, considerato dall’India “unica garanzia per il ritorno di Latorre”. Motivo per cui al secondo marò, ‘recluso’ nell’ambasciata italiana in attesa del processo sulla morte di due pescatori indiani scambiati per pirati nel febbraio 2012, è stata negata a dicembre una “licenza natalizia” per poter passare le feste a casa. Latorre è ricoverato nel reparto solventi del Policlinico, piantonato da carabinieri in borghese. Il suo nome risulta registrato tra quello dei degenti, ma senza indicazioni sul numero di stanza e letto, per evitare qualsiasi contatto con estranei o semplici curiosi, compresi i parenti di altri pazienti.

Ti potrebbero interessare anche:

India senza pace, bambina di 7 anni stuprata la notte di capodanno
Alfano: Monti e Bersani litigano per finta
Pubblici i patrimoni di politici e parenti
GRECIA/ Financial Times, le banche preparano un prelievo forzoso sui depositi
FRANCIA/ La condanna del Papa: la violenza non risolve nulla
Arrestato a Genova marocchino pronto a immolarsi per l'isis



wordpress stat