| categoria: sanità Lazio

I sindacati attaccano, san Camillo nel caos. La Regione faccia qualcosa

«L’Ospedale San Camillo, il più grande nosocomio pubblico del Lazio, è nel caos a causa di una Direzione Sanitaria Aziendale inadeguata a fronteggiare l’emergenza in atto». Lo afferma Enrico Gregorini, segretario generale Cgil FP Roma Centro Ovest Litoranea. «La drammatica situazione che sta vivendo il Pronto Soccorso, peraltro non diversa da quella altri ospedali romani – prosegue – sta mandando in tilt l’intero ospedale. Il piano che dovrebbe essere messo in atto in queste ore per fronteggiare l’emergenza del Pronto Soccorso prevede forti tagli alle attività specialistiche dell’Ospedale, come ad esempio gli interventi di urologia, chirurgia plastica e della ginecologia, dove le liste di attesa per un intervento sono drammaticamente lunghe anche per pazienti affetti da patologie tumorali». La FP CGIL chiede quindi alla Direzione del San Camillo di «rivedere il piano da mettere in atto per far fronte all’emergenza del Pronto Soccorso e di aprire un tavolo di confronto con tutte le organizzazioni sindacali per mettere in atto misure meno traumatiche e costose che non comportino tagli alle prestazioni specialistiche per i cittadini». La FP CGIL chiede inoltre alla Regione Lazio di «cambiare rotta e farsi carico delle gravissime carenze del personale infermieristico, tecnico sanitario, ostetrico e del personale di supporto all’assistenza (ausiliari e operatori socio sanitari), che sta limitando fortemente l’attività negli ospedali della Regione, costringendo i cittadini ad interminabili tempi di attesa per prestazioni ed interventi sanitari, mettendo a rischio la tanto annunciata e sperata ‘sanità diversà».

Ti potrebbero interessare anche:

Lady Asl, quattro condanne e una assoluzione per un filone d'inchiesta
SAN CAMILLO/Il dg Morrone: "siamo costantemente boicottati". Chi ha interesse che le strut...
Sit-in e presidio davanti all'ospedale di Frosinone
Allarme chiusure ospedali, chiesta convocazione urgente della Commissione sanità
Pasqua d'attesa per i lavoratori del gruppo Idi, poi assemblee nelle strutture
LA MAPPA DEL POTERE/ Quelle caselle vuote costano care alla sanità laziale



wordpress stat