| categoria: salute

Usa, selfie-mania compromette salute maschile: rischio disturbi psicologici

Narcisi, egoisti e antisociali. Gli uomini ossessionati dall’autoscatto, per i quali ogni scusa è buona per farsi un selfie e pubblicarlo sui social network, possono presentare dei tratti psicopatici legati all’aggressività che possono sfociare in depressione e problemi alimentari. E’ il risultato di uno studio condotto dai ricercatori della Ohio State University e pubblicato sul Journal Personality and Individual Differences.
La ricerca ha coinvolto 800 uomini fra i 18 e i 40 anni, ai quali è stato chiesto di compilare un questionario online. Ai soggetti è stato domandato con quanta frequenza pubblicano le loro foto su Facebook o Instagram e quante volte modificano le immagini prima di pubblicarle. L’ossessione per la condivisione dei propri selfie online nasconde, secondo gli autori della ricerca, una mancanza di empatia collegata ad atteggiamenti impulsivi e narcistici.

“Lo studio – afferma Paola Vinciguerra, psicoterapeuta e presidente dell’Associazione Europea Disturbi da Attacchi di Panico – dimostra quanto la pubblicazione continua di selfie, fenomeno preoccupante soprattutto tra i ragazzi, sia fonte di disturbi legati alla sfera psicologica. Chi è ossessionato ha un problema di compulsività che andrebbe assolutamente curato. La selfie-mania, inoltre, produce grande vuoto interiore perché basata sull’apparenza, e può portare a patologie psichiche importanti come anoressia e disturbi ossessivi di controllo”.

Ti potrebbero interessare anche:

Azzerare i morti per insufficienza renale entro il 2025: è possibile
SLA/ Dalla ricerca genetica la "secchiata" per batterla
Con 600 grammi di frutta -15% malattie cardiovascolari
Esame del sangue per svelare il rischio di morte improvvisa
Per migliorare l'umore una manciata di noci al giorno
Andrea Vianello dopo l'ictus: «Attenzione alle manipolazioni al collo fatte da osteopati o chiroprat...



wordpress stat