| categoria: Senza categoria, turismo

MONTAGNA/ Da offerte Skypass a voli last minute, si scia low cost

Dalle offerte skypass ai voli last minute, anche in Italia è possibile sciare low cost. Ci sono ancora posti, rileva Sky-info, dove tra abbonamenti, skipass, alberghi si può davvero risparmiare. Sono diverse le stazioni sciistiche in Piemonte dove poter sciare low cost. Questa regione offre oltre mille chilometri di piste in oltre 50 stazioni. Ecco qualche destinazione ‘minore’, tranquilla e meno battuta delle classiche Sestriere e Bardonecchia. Punti di partenza: Torino, Alessandria, Biella e Cuneo. Tra le attività: sci nordico, trekking, fuoripista, sci alpino, snowboard, escursioni con racchette, ici climbing. Ma anche escursioni su pista con cani da slitta, eliski, sci notturno sulla pista Giovanni Alberto Agnelli. E, sul fronte gastronomia, da non perdere il Cevrin, formaggio dalla pasta morbida e cremosa e dal sapore speziato e di nocciola. E per ridurre i costi del soggiorno si consiglia anche di prenotare ostelli, rifugi e baite e di partire in gruppo per ridurre i costi del viaggio. In Val d’Aosta, lo skipass giornaliero costa poco più di 10 euro (14 euro giornaliero, 3 giorni 38 euro, 6 giorni 70 euro, con riduzioni dagli 8 ai 14 anni). Sempre in Valle d’Aosta, per chi viaggia con un budget limitato, si può considerare una gita in Val di Rhemes, con Rhêmes-Notre-Dame (a 1723 metri), situata al centro di un’oasi naturale al confine del Parco Nazionale del Gran Paradiso. In Lombardia, alcune località sciistiche a breve distanza da Bergamo offrono prezzi low cost. Il network Bremboski (32 piste, 14 impianti) offre skipass a partire da 30 euro. E con Freeski in alcune settimane di gennaio, marzo e aprile i clienti ospiti per sette giorni negli alberghi del comprensorio sciistico Brembo Ski pagheranno il solo soggiorno. Il camping San Simone offre spazi e soluzione per chi viaggia mobile tra Branzi e Isola di Fondra. C’è poi la prima area camper: l’area sosta sorge direttamente alla partenza degli impianti di risalita e a pochissimi metri dalla biglietteria, costi a partire da 8 euro. A febbraio, in Friuli Venezia Giulia, si scia con 50 euro per la mezza pensione e lo skipass gratuito. Ma occasioni del genere sono presenti anche in altre parti della stagione. I pacchetti last minute per una vacanza minima di tre notti per due persone, sono validi in tutti i poli sciistici del Friuli Venezia Giulia (Piancavallo, Forni di Sopra-Sauris, Ravascletto-Zoncolan, Tarvisio e Sella Nevea). I pacchetti last minute si aggiungono all’offerta ‘Sci gratis’, messa a punto per la stagione 2013-2014 e che ripartirà dal 17 al 31 marzo, che abbina al pernottamento in hotel, a partire da 55 euro a notte a persona, con trattamento di mezza pensione e per un minimo di tre notti, uno skipass gratuito valido per l’intera durata del soggiorno. La promozione, a cui partecipano con offerte diversificate tutti i poli sciistici regionali, si rivolge a diverse tipologie di ospiti, dai giovani, alle famiglie con bambini, alle coppie e propone tante opportunità per incontrare tutte le esigenze, dallo sci, al divertimento, al relax. A Cimone (Emilia Romagna), ci sono poi le ‘Giornate bianche’ a 20 euro con impianti di risalita, pranzo sulle piste, prima ora accompagnati dal maestro compresi. E una settimana bianca a partire da 250 euro (pensione completa, pranzo sulle piste, maestro di sci per 10 ore, impianto di risalita settimanale, animazione serale). Interessante anche il pacchetto ‘Neve fai da te’: soggiorni settimanali al Monte Cimone Fai da te con il pacchetto Costruisci la tua vacanza a seconda delle tue esigenze a partire da 106 euro. E con l’arrivo della stagione sciistica, sono molte le offerte delle compagnie aeree per volare a low cost. Alcune compagnie hanno tariffe basse per il biglietto ma ricaricano parecchio il costo dei bagagli (sci compresi). Se si riesce a prenotare in anticipo, anche le compagnie nazionali e internazionali offrono tariffe abbastanza buone. «Alitalia vola su Verona -ricorda Sky-info- per avvicinare alle Dolomiti, a Torino (per tutta la Valle d’Aosta e la Via Lattea), a Monaco di Baviera per chi preferisce il Tirolo, Ginevra per chi vuole sciare ‘alla francese’». Con Alitalia nella tariffa rimane incluso la sacca degli sci e quella degli scarponi. Anche Air France e SwissAir prevedono il trasporto della propria attrezzatura, basta utilizzare (e sigillare) le apposite sacche in plastica, e comprende un paio di sci, racchette e un paio di scarponi. Mentre con Meridiana, se si vola su Torino e Verona, l’attrezzatura da sci in alcuni periodi della stagione invernale è gratis. Se si vuole andare a sciare nella stupenda Val di Sole, gli aeroporti più vicini sono Verona Villafranca, Bergamo Orio al Serio, Milano Linate, Milano Malpensa, Brescia Montichiari. Da qui si consiglia di utilizzare i trasporti locali, o magari di affittare una macchina in gruppo.

Ti potrebbero interessare anche:

Privatizzazioni, lo Stato vende i suoi gioielli dal '92: ha ricavato 127 miliardi
Accusato di omicidio volontario Damiani, il presunto killer del sindaco di Pollica
Una via per i pellegrini. Francigena, ecco la nuova mappa
PORTI/ Necessari agevolazioni fiscali e sviluppo retroporti
In Italia da 15 a ventimila aborti clandestini. Ma solo 42 indagati
Carnevale Venezia 2018, aperto con la regata



wordpress stat