| categoria: esteri

DEMOGRAFIA/ In Germania diminuiscono i tedeschi, ma l’aumento dei rom fa crescere la popolazione

di Enzo Piergianni

BERLINO – Per effetto della forte immigrazione straniera, nel 2014 in Germania, per il quarto anno consecutivo, la popolazione è aumentata raggiungendo il numero di 81,1 milioni di abitanti, nonostante che il numero dei decessi abbia ampiamente superato quello delle nascite. L’Ufficio federale di statistica ha comunicato oggi di stimare che nello scorso anno i decessi siano stati tra 875mila e 900mila rispetto ad un numero di nascite oscillante tra 675mila e 700mila, con la pecurialità che il quoziente di natalità dei tedeschi è più basso di quello degli immigrati stranieri.

Le cifre definitive saranno ufficializzate in primavera. L’Ufficio, che ha sede a Wiesbaden, ha registrato per il 2014 la più forte crescita del saldo migratorio negli ultimi 20 anni : i nuovi arrivi in Germania sono stati almeno 470mila di più dei trasferimenti all’estero. “Una causa importante del fenomeno – spiegano i ricercatori di Wiesbaden – deriva dal fatto che nel 2014 è entrata pienamente in vigore anche per i cittadini di Bulgaria e Romania la libera circolazione all’interno dell’Unione Europea”.

Ti potrebbero interessare anche:

Los Roques, ritrovato aereo disperso nel 2008
Usa-Russia, ai confini dell'Europa rinasce la cortina di ferro? Washington sposta armi pesati e carr...
Romania, premier Ponta incriminato per falso e riciclaggio di denaro
Storico negli Usa: giudice della Corte suprema apre allo stop alla pena di morte
Aleppo, ripresi i bombardamenti: sospesa l'evacuazione di migliaia di civili
Brexit al via il 29 marzo



wordpress stat