| categoria: Cultura, In breve

ROMA/ Libera Università del Cinema, al via con Crialese il corso di regia

Nuova sede e nuova veste – in un angolo del quartiere della Garbatella – per il nuovo anno accademico della Libera Università del Cinema. Con un docente d’eccezione del corso di regia: Emanuele Crialese, che della scuola è stato allievo e che dedicherà i primi 3 giorni del corso – lunedì 26, martedì 27 e mercoledì 28 gennaio – agli studenti ( le lezioni si concluderanno a luglio). In questo laboratorio di regia, Crialese ha mosso i primi passi, sommando poi negli anni premi di prestigio internazionale e candidature all’Oscar. Tra i più recenti, il premio speciale della Giuria a Venezia per il suo ‘Terraferma’.
‘’ Con Emanuele c’è un legame affettivo e professionale che mai si è interrotto’’, afferma la Direttrice della Libera Università, Fiorenza Scandurra, figlia d’arte che, con le sue sorelle ha deciso di far vivere la Scuola e proseguire l’impegno della fondatrice Sofia Scandurra, nota regista e scenografa, morta di recente, che con Cesare Zavattini, Alessandro Blasetti e Leonviola decise di aprire i battenti di questo ‘laboratorio degli artisti’ nel 1993. Sofia Scandurra, prima regista donna a lavorare in Italia,a partire dalla sfida femminista ha tracciato, oltre a quello artistico, un percorso didattico, quello dell’insegnamento. Negli anni, del Consiglio Accademico della scuola hanno fatto parte tra gli altri Alberto Lattuada,Tinto Brass, Calisto Cosulich. Centinaia di giovani, italiani e stranieri, hanno frequentato i corsi della Libera Università che, oltre ai corsi di regia, organizza quelli di fotografia, scenografia, laboratori di recitazione e corsi di tecnologia avanzata tra i quali il corso 3D Campus
Tra gli studenti stranieri che si sono formati alla Scuola, c’è Bogdan Dreyer al suo sesto film girato in Transilvania con Gerard Depardieu e Laura Morante ,che parteciperà anche lui al programma didattico incontrando gli studenti dei prossimi corsi.
La Libera Università del Cinema ha siglato per quest’anno una serie di accordi con il Dams nell’ambito dei quali sono previsti crediti, incontri con personaggi di rilievo cinematografico ed artistico.

Ti potrebbero interessare anche:

Boston, scoperte tracce di dna femminile sulle bombe
Venezia Cinema: choc per il nonno orco
IMMIGRAZIONE/ Cota: 'Difendere la nostra gente è un diritto, non è razzismo'
Latina, morto 'er pantera' Gianfranco Urbani, uno dei boss della banda della Magliana
Salvini: a Roma follie a 5 stelle per rom, affitti e bollette pagate
DA TACCOLA A PUERTA, LE MORTI CHE HANNO SCONVOLTO MONDO PALLONE



wordpress stat