| categoria: sanità Lazio

Pronto Soccorso caos, Assotutela denuncia le “lacrime di coccodrillo” dei sindacati

«Pagine e pagine di cronaca, manifestazioni davanti agli ospedali, mobilitazione a tutto campo. Apprezziamo la levata di scudi dei sindacati contro il sovraffollamento in pronto soccorso, il blocco delle assunzioni nella sanità e le disfunzioni provocate da una politica sanitaria regionale che uccide il settore pubblico, dirottando i suoi sforzi altrove». Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che, in merito al caos pronto soccorso di questi giorni, parla di «lacrime di coccodrillo della triplice». E aggiunge: «Ci chiediamo però dove fossero i sindacati durante tutto l’anno, oltre che al tavolo di trattativa con i vertici di via Rosa Raimondi Garibaldi». «Come mai, mentre la nostra associazione si spendeva con migliaia di denunce e comunicati stampa – obietta Maritato – le grandi organizzazioni dei lavoratori non mobilitavano, non organizzavano, non proponevano ai dipendenti e ai cittadini, penalizzati dalla politica di Zingaretti & C., di occupare la sede della Regione Lazio? Si sono svegliati soltanto adesso dal letargo, in pieno inverno a meno di due mesi dal rinnovo delle Rsu, rappresentanze sindacali unitarie sui luoghi di lavoro, consultazione che per la prima volta vede il voto delle figure professionali assunte a tempo determinato, un grande numero in sanità. Che ci sia un nesso tra tutto questo agitarsi e il desiderio di riconquistare consensi irrimediabilmente perduti? Vogliamo aprire gli occhi ai lavoratori – ammonisce Maritato – non si facciano incantare dalle sirene di chi avrebbe potuto dare una piega diversa alla politica sanitaria regionale ma, a suo tempo, non lo ha fatto mantenendo anzi, una colpevole complicità in tante nefaste scelte», conclude il presidente Assotutela.

Ti potrebbero interessare anche:

Medici di famiglia nei pronto soccorso, Fimmg: "Risparmi per 2,8 milioni di euro"
L'Idi esce dal tunnel? Oltre mille pazienti al giorno, potenziati i servizi quotidiani
Assotutela, a quando l'avvio nel Lazio della ricetta elettronica?
Idi, via libera dal Mise alla vendita alla Fondazione Monti: "Garantiti attività e posti lavoro...
Rieti, fa caldo e l'Asl riduce i posti letto al de Lellis
Si amplia il progetto di ascolto della Asl Roma 4



wordpress stat