banner speciale sanremo 2020
| categoria: In breve

Bimbo con due madri a Roma, ora è cittadino italiano

«Fino ad oggi il minore non era riconosciuto dallo Stato italiano essere figlio di cittadina italiana e, quindi, non risultava cittadino della Repubblica, la trascrizione dell’atto di nascita a Roma fa sì che lo Stato lo riconosca a tutti gli effetti come cittadino in base allo ius sanguinis». Così l’avvocato trentino Alexander Schuster, che ha curato il caso del bimbo di 3 anni con due mamme il cui certificato di nascita è stato trascritto a Roma. Le due mamme sono una italiana e una argentina e vivono in Argentina.

Ti potrebbero interessare anche:

Bergamo, la madre omicida e suicida aveva ammazzato anche i suoi furetti
L'Aquila, crolla un balcone nella newtown
PANTANI/ Fu ucciso da un cocktail di farmaci e droga
Il prezzo del greggio non allarma l'Eni, il dividendo è priorità
Israele alza una barriera di sicurezza con la Giordania
Condominio: i consigli per la manutenzione dell’ascensore



wordpress stat