| categoria: esteri

Isis, Obama chiede al Congresso poteri di guerra

Il presidente Barack Obama ha inviato al Congresso una proposta per chiedere l’autorizzazione all’uso della forza militare contro lo Stato Islamico, che rappresenta “una grave minaccia”. In una bozza di risoluzione inviata al Congresso, Obama prevede un’autorizzazione limitata nel tempo, che scada dopo tre anni, ma che allo stesso tempo non preveda limiti geografici e non escluda l’uso di truppe Usa sul campo, seppure, precisa, non consentendo “operazioni offensive di combattimento a terra durature”.

In una lettera che accompagna il documento, il presidente sottolinea che l’Isis rappresenta “una minaccia alla stabilita’ dell’Iraq, della Siria, del Medio Oriente e alla sicurezza nazionale Usa”, e afferma che l’autorizzazione che chiede “fornira’ la flessibilita’ necessaria per condurre operazioni a terra in limitate circostanze”, come operazioni di salvataggio o blitz delle forze speciali contro la leadership dell’Isis, o l’uso di forze a terra per la raccolta di informazioni di intelligence o l’individuazione di obiettivi da colpire.

Il presidente precisa inoltre di avere gia’ l’autorita’ per condurre operazioni del genere, ma sottolinea anche la necessita’ di avere una risoluzione del Congresso che “mostri al mondo che siamo uniti nella nostra determinazione a combattere la minaccia posta dall’Isis”.

Ti potrebbero interessare anche:

Crollo in Bangladesh, si continua a scavare: dopo 16 giorni i morti sono quasi mille
La Francia tra dolore e paura, musulmani in piazza
L'Isis accerchia Kobane, kamikaze curda contro gli jihadisti
Ucraina, al voto regioni filo-russe. Solo Mosca riconosce il voto
USA2016/ Anche il vice Pence scarica Trump: indifendibile
Iran, rischio sanzioni per le aziende italiane?



wordpress stat