| categoria: sanità Lazio, Senza categoria

E intanto l’Idi (vecchio o nuovo che sia) non paga gli stipendi

Dall’Anmirs, Associazione Nazionale Medici Istituti Religiosi Spedialieri, riceviamo e pubblichiamo: ” Ancora una volta, l’ennesima, l’ANMIRS è costretta a denunciare il ritardo nell’erogazione degli stipendi ai dipendenti del Gruppo IDI Sanità. Ad oggi infatti non è stato ancora corrisposto lo stipendio di gennaio e non si capisce se la responsabilità sia da attribuire alla struttura commissariale del Gruppo, alla Asl RmE o alla Regione. Sinceramente dopo quello che i lavoratori dell’IDI hanno vissuto negli ultimi anni e dopo gli enormi sacrifici fatti per mantenere in vita un’eccellenza della sanità laziale, non siamo disposti ad aspettare un giorno in più. Ci auguriamo pertanto che Regione, Asl e commissari dell’IDI si attivino al più presto per consentire la regolare erogazione degli stipendi. Speriamo però che tali incresciosi ritardi, che troppo spesso si sono verificati negli ultimi anni, non si ripetano mai più”.

Ti potrebbero interessare anche:

Torna a luglio Arezzo Wave Love Festival
SCALA/ 3 - Pubblico diviso sulla prima di Traviata
L'INCHIESTA/ La strana commedia del 118
Zingaretti: Dopo 15 anni chiusa la gestione commissariale dell'Umberto I
Discarica di Bussi, tutti assolti i 19 imputati
Cattaneo nell'Olimpo delle buonuscite, 25 milioni. Vale 51mila euro al giorno



wordpress stat