| categoria: sanità Lazio

Storace denuncia: da Zingaretti infornata di dirigenti esterni

«Non sembrano esserci state prove selettive ma appositi avvisi informativi sul semiclandestino Bollettino Ufficiale della Regione Lazio, una pubblicazione che tutto il mondo legge con attenzione. E così, la direzione regionale »salute e integrazione sociosanitaria« si arricchisce di ben cinque nuovi dirigenti esterni, ovviamente con lauti compensi. Iter simpaticamente fatto in casa: pubblicazione sul Burl di appositi avvisi informativi; istruttoria e valutazione in termini di rispondenza ai requisiti richiesti per l’incarico; comunicazione presidenziale degli incarichi da conferire. Tre giorni fa, il 20 febbraio, Zingaretti ha provveduto ad assumere Paolo Papini, Daniele Russetti, Alessandra Barca, Achille Iachino, Giovanni Remigi. Papini, neo dirigente dell’Ufficio »Monitoraggio dell’Attuazione del Piano Regionale per il Governo delle Liste di Attesa (PRGLA)«, prenderà 78.310,80 euro l’anno, più retribuzione di risultato sulla base dei criteri e dei valori stabiliti dalla contrattazione decentrata integrativa. Stessa cifra per Barca (neo dirigente dell’Ufficio »Prevenzione oncologica e screening« dell’Area »Sanità pubblica promozione della salute, sicurezza alimentare e screening«), Russetti (Ufficio »Operativo Controlli«) e Remigi (Ufficio »Analisi del Contenzioso«). Mentre un pò di più, 88.413,65 euro (più retribuzione di risultato sulla base dei criteri e dei valori stabiliti dalla contrattazione decentrata integrativa) verrà riservato al neo dirigente dell’Area »Pianificazione strategica, verifica e controlli attività sanitaria«, Achille Iachino. Ogni anno, quindi, almeno 401mila euro e spicci verranno destinati da Zingaretti per pagare questi nuovi dirigenti esterni». Lo afferma Francesco Storace, vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e segretario nazionale de La Destra.

Ti potrebbero interessare anche:

Alzheimer, al Gemelli percorso clinico-assistenziale dedicato a persone con demenza
LATINA/ Il numero della guardia medica sempre occupato? No, è staccato il telefono
Farmacia oncologica di Marino, M5S vuol vederci chiaro: operazione elettorale?
IL CASO S.LUCIA/ Fondazione-Regione, tregua armata
Gioco d’azzardo: in ASL Roma 1 c’è l’ambulatorio specialistico
Positivi a Città Bianca di Veroli, l'INI precisa: "Situazione sotto controllo"



wordpress stat