| categoria: riceviamo e pubblichiamo

Un mondo kamikaze

Scriverlo mi dà la nausea. Una bambina di 7 anni si è fatta (leggi: “è stata costretta a farsi”) esplodere nei pressi di un mercato nella città nigeriana di Potiskum, uccidendo cinque persone e ferendone diciannove.
Bimba kamikaze?
No. Piuttosto pianeta kamikaze.
Con quel corpicino esplode il senso della storia.
Esplode il nostro occidente senza cuore e senza orizzonti.
Esplode l’Europa che tace e confonde diritti e capricci.
Esplode l’Africa nera e quella dei bianchi.
Esplode l’Islam ostaggio di fondamentalisti e assassini.
Esplode il mediterraneo.
Esplode il mondo intero.
Esplode la fiducia nell’uomo.
Chi conserva un briciolo di speranza, ora più che mai, deve mostrarla a tutti.

Patrizio R.

Ti potrebbero interessare anche:

Fregene, la raccolta differenziata? Un boomerang
Quando i Rom buttano il cibo donato dal Governo...
8 marzo, il taglio del nastro che non c'è. Ardea ancora senza consultorio
Hitler è morto!
La Chaouqui con le guardie del corpo?
Archimede, auto del futuro



wordpress stat