| categoria: gusto

Ristoratori a scuola di web, nasce corso di formazione

La ristorazione deve sempre più fare i conti con il web, dove un giudizio negativo su Trip adviser o una comunicazione errata su Facebook può danneggiare il locale. Non basta più infatti offrire ottima cucina o una super location in centro città, occorre anche conoscere gli strumenti che la rete mette a disposizione, da Fb a Twitter a Instagram e saperli utilizzare nel modo giusto. Nasce così ‘DigitalRisto’, corso di formazione che si terrà a Milano a fine marzo rivolto a piccole-medio aziende, operatori commerciali e chiunque voglia lavorare nella ristorazione. Una full immersion di un giornata organizzata da professionisti che operano nel web 2.0 collegato al settore food e al beverage, per promuovere il proprio locale on line, come usare i Social Media, scoprire le app per la promozione di ristoranti e bar come Foursquare e Pinterest. «Non è più possibile prescindere da un corretto uso degli strumenti digitali – spiegano Stefania Fregni, promotrice del corso insieme a Valeria Moschet e Mariachiara Montera – soprattutto nel settore della ristorazione dove il confronto con il cliente è quotidiano e diretto, perché è nel web che i clienti trovano informazioni, esprimono giudizi che spesso diventano determinanti». Grande attenzione del corso sarà riservata a come curare la propria reputazione online, dai foodblog a Tripadvisor. Per evitare che la libertà di espressioni di questi due strumenti si trasformi in un danno, il ristoratore deve attivarsi su due fronti: in sala prestare attenzione al feedback dei clienti, perché curarli è il primo passo per fidelizzarli, mentre online, rispondere ad eventuale critiche mostrandosi ragionevoli, aperti e pronti al dialogo.

Ti potrebbero interessare anche:

'Peccati di gola' a Mondovì, pullman-cucina di 40 posti con chef ai fornelli
Confagri celebra olio nuovo, e' festa con chef e pane Dop
Expo: presentato 'Gelato delle Regioni' in Padiglione Italia
L'Expo rilancia il vino italiano: boom di vendite
Lievitazione in camere tufacee, nasce la pizzeria geotermica
Caprarola in festa con Sua maestà la nocciola



wordpress stat