| categoria: esteri

Cina, per il 2015 governo fissa obiettivo di crescita al 7%

Il governo cinese ha fissato come obiettivo di crescita per il 2015 il 7%. Il premier Li Keqiang lo ha annunciato in occasione dell’apertura dell’Assemblea nazionale del popolo, identificando nel tre per cento il tasso di crescita dell’inflazione al consumo. Dopo il mancato raggiungimento del tasso di crescita previsto nel 2014 (+7,5%), pur di solo uno 0,1%, il governo cinese ha deciso di ridurre le aspettative, annunciando l’intenzione di puntare su un modello di crescita meno rapido e più sostenibile. Li ha sottolineato che l’economia del colosso asiatico affronterà grandi difficoltà nel corso di questi dodici mesi, maggiori di quelle incontrate lo scorso anno. Per questo l’esecutivo ha puntato su una serie di azioni, come il secondo taglio ai tassi di interesse negli ultimi tre mesi, che hanno l’obiettivo di creare dieci milioni di posti di lavoro e mantenere sotto il 4,5% il tasso di disoccupazione.

Allo stesso tempo il premier cinese ha evidenziato l’intenzione di continuare ad aumentare la spesamilitare, che crescerà di oltre il 10 % raggiungendo i 145 miliardi di dollari.

17,31 GB (17%) di 100 GB utilizzati

Gestisci

©2015 Google – Termini – Privacy

Ultima attività dell’account: 0 minuti fa
Dettagli

matteo tagliapietra

Aggiungi alle cerchie

Mostra dettagli

Ti potrebbero interessare anche:

Spagna, nuove rivelazioni nello scandalo bustarelle inchiodano Rajoy
Grecia alle urne, gli occhi dell'Europa su Tsipras
ARGENTINA/ Collisione tra due elicotteri a La Rioja, dieci morti. Tra le vittime i protagonisti del ...
CLIMA/ Svolta della Cina, impegno storico per taglio delle emissioni
RIFORMA DEL LAVORO/ In Francia scontri tra polizia e manifestanti in diverse città
Macron presenta (quasi) tutti i candidati: metà donne, 52% debuttanti della politica e



wordpress stat