| categoria: sanità Lazio

Sui reparti infermieristici il Tar conferma le scelte della Regione

“Il Tribunale Amministrativo del Lazio ha respinto l’istanza cautelare presentata dal sindacato dei medici Cimo contro l’istituzione dei reparti a gestione infermieristica decisi dalla Regione nell’ambito del più ampio progetto di riorganizzazione della sanità previsto dal Piano di rientro. L’istanza della Cimo puntava a sospendere l’esecuzione del decreto 370/ 14 con le “Linee d’indirizzo regionali sulle Unità di degenza a gestione infermieristica- modello organizzativo. La decisione del Tar conferma la giustezza dell’impostazione riformatrice regionale non per disconoscere o ridurre il ruolo delle professioni mediche, ma anzi per valorizzarle sempre di più alleggerendole da compiti che possono essere svolti dalle professioni sanitarie. Questa settimana partirà la lettera di convocazione dei sindacati medici più rappresentativi per attivare il tavolo richiesto e avviare un confronto sul percorso di cambiamento in atto nella sanità del Lazio”. Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

Ti potrebbero interessare anche:

Allarme rosso per il Cem, il Ministero boccia l'accordo. Rischio chiusura
DIETRO I FATTI/ Aperta la prima Casa della Salute a Piazzale degli eroi. Funzionerà? Tutto da dimost...
Accreditata clinica psichiatrica nella Asl di Rieti
Il sub-commissario governativo Bissoni abbandona. Ne ha abbastanza?
Ferentino, “Impossibile rimuovere punti sutura presso la casa della salute”
INI/ Assistenza, ricovero e riabilitazione, a Guidonia il dopo-Covid non è un problema



wordpress stat