| categoria: sanità Lazio

Gravemente ustionata a Tivoli viene ricoverata a Genova. A Roma non c’è posto?

Gravissimo incidente domestico lunedì sera alle porte di Tivoli, dove una donna di 48 anni che stava accendendo il fuoco è rimasta ustionata sul 40% del corpo in seguito a un ritorno di fiamma che ha fatto esplodere la bottiglia di alcol che aveva in mano. La donna è finita ricoverata a Genova, trasportata d’urgenza da un aereo dell’aeronautica militare, dopo che il pronto soccorso dell’ospedale di Tivoli aveva contattato inutilmente le strutture più vicine, prive di posti disponibili.
L’incidente è avvenuto nel pieno centro di Marcellina, paesino di 7mila abitanti vicino a Tivoli. Una fatalità o, forse, una disattenzione: fatto sta che la bottiglia di alcol, raggiunta da una fiamma, è scoppiata ustionando la donna sul volto, sulle braccia e sul torace. Immediatamente i parenti l’hanno portata in auto all’ospedale più vicino, il San Giovanni Evangelista di Tivoli, dove è arrivata, dopo le 19, cosciente ma in preda a fortissimi dolori. I medici, vista la gravità della situazione – ustioni di secondo e terzo grado su oltre il 40% del corpo – hanno avviato le terapie necessarie con antibiotici, antidolorifici e medicazioni. Un caso del genere, però, andava trattato in strutture specializzate, che in Italia si contano sulla dita di una mano. Infruttuoso il primo giro di telefonate: al Sant’Eugenio di Roma posti esauriti, al Cardarelli c’erano dei posti ma l’iter burocratico rischiava di essere troppo lungo. Solo l’ospedale San Pietro D’Avena di Genova aveva disponibilità per il ricovero, ma c’era il problema di come far arrivare rapidamente la donna in Liguria. Dopo altre telefonate, finalmente il 31° Stormo dell’aeronautica ha messo a disposizione un aereo

Ti potrebbero interessare anche:

UMBERTO I/ Muore dopo il parto, in coma per un mese
Sos ospedale Sora, 27 sindaci oggi in Regione
ROMA/ Inaugurati i nuovi reparti della Santa Famiglia, un'eccellenza per far nascere i bambini
Pronto Soccorso al collasso a Tor Vergata, Zingaretti vive sulle nuvole
ANAAO Assomed contro l'accorpamento delle Asl capitoline, progetto insensato
L'INTERVISTA/ Faroni: " Ancora tagli dalla Regione, alla fine pagano gli utenti"



wordpress stat