| categoria: turismo

Il Touring Club lancia percorsi turistico-culturali nelle periferie delle città metropolitane

Offrire a chi vive in periferia punti di riferimento che contribuiscano a dare identità e a realizzare una maggiore coesione comunitaria nei quartieri; accrescere la fluidità delle relazioni all’interno della città; allargare l’offerta turistica anche per i visitatori che già conoscono la città. Queste le finalità del progetto di percorsi turistico-culturali nelle aree periferiche delle Città Metropolitane italiane. Un lavoro pensato da Touring Club Italiano, in particolare con la sua delegazione romana, con l’obiettivo di coinvolgere anche Roma Capitale e Mibact, e presentato oggi, alla presenza del Ministro per i Beni culturali, Dario Franceschini, e l’assessore alla Cultura e al Turismo, Giovanna Marinelli, in occasione dell’inaugurazione del nuovo Punto Touring di Roma. Il primo passo delle iniziative è rappresentato dal progetto «Patrimonio periferia-I cento sit» che si pone di individuare a Roma e in due altre città metropolitane, una del nord e una del sud, su impulso del Mibact e delle autorità locali, luoghi da legare in percorsi tematici da offrire a residenti delle periferie e a turisti. L’elaborazione dei tre studi di fattibilità costituirà una prima Guida per i siti selezionati (40 a Roma, 30 nelle altre due città metropolitane) e definirà anche operativamente tutte le iniziative. Sono state individuate sette possibili categorie di luoghi come base per costruire altrettanti percorsi: architettura (moderna e contemporanea), industrial (archeologia industriale e dei complessi funzionali), creatività (street art e iniziative creative), popular (siti della cultura popolare e immateriale), cine (celebrità, luoghi del cinema e delle celebrità), mirabilia (valorizzazione di siti archeologici, monumenti e musei di grande rilievo ma a bassa frequentazione), smart rurality (territorio green e parchi storici).

Ti potrebbero interessare anche:

Paesaggi e piste da favola, Cortina aspetta il boom
Carnevale di Venezia, scattano i divieti
Agriturismo: salgono 2% in 2013,sempre più multiservizi
Carnevale di Venezia 2016: sabato 23 si comincia
Pasquetta, caccia al tesoro botanico in tutta Italia
Comacchio e la sua valle, tra cibo, canti, balli e racconti



wordpress stat