| categoria: sport

ROMA/ Garcia duro: “Scarsi, pari inquietante”

Il tecnico della Roma, Rudi Garcia, è categorico. «Non ha funzionato niente – ammette -. Brutto gioco, scelte sbagliate, un primo tempo davvero brutto. Non siamo stati capaci nemmeno di fare due passaggi giusti. Non mi spiego perchè abbiamo giocato cosi male. Venivamo da buone prestazioni, non eravamo in crisi di fiducia, anzi. Non riesco davvero a spiegarmi i motivi di una prestazione così. Ci sono sconfitte incoraggianti e vittorie inquietanti: questo è un pareggio inquietante. La squadra è stata scarsa: anche se avessimo giocato due o tre ore, non avremmo segnato». «Un pò meglio nella ripresa – sottolinea il tecnico giallorosso -. Ma davvero troppo poco per sperare di battere il Chievo. Li avevamo studiati con grande attenzione. Sapevamo che loro sono bravi a chiudersi, a portare un pressing alto. Ma penso che il pomeriggio che abbiamo passato guardando il videotape del Chievo non sia servito proprio a nulla». Garcia poi sottolinea come «il momento più brutto, il vero punto nero di questa giornata è l’infortunio a Mattiello. Voglio fargli un grande in bocca al lupo. Sono molto triste per il ragazzo. È stato un brutto infortunio che per molto tempo ha condizionato anche la partita. Un infortunio così causa in campo difficoltà e sotto il profilo psicologico ha messo in crisi i giocatori. Ma sia ben chiaro – ha puntualizzato -, non è questo l’alibi per dire che abbiamo sbagliato partita. Nemmeno il campo magari che non favoriva un buon palleggio. Alibi non li cerco e non li voglio. Abbiamo giocato male. Punto e basta». Rolando Maran ha la faccia triste. «Onestamente faccio fatica a commentare questa partita e l’ottima prestazione della mia squadra – dice -. Questo punto è importante ma non possiamo festeggiarlo; quello che è accaduto a Mattiello è terribile. È davvero un brutto infortunio, sono convinto che tornerà più forte di prima. Lo farà perchè è un ragazzo eccezionale – sottolinea -. Non è stato facile soprattutto per chi era in campo continuare; mi sono sgolato parecchio subito dopo per richiamare la squadra. Per dieci minuti eravamo assenti». «È un pareggio che ci soddisfa perchè abbiamo giocato alla pari con la Roma cercando sino alla fine di impensierirla – conclude Maran -. La classifica? Ora ci dice bene, ma la strada è lunga e molto molto difficile, non dobbiamo fare tabelle o troppi calcoli, ma solo cercare di raccogliere più punti possibili gara per gara. Stiamo facendo bene, ma c’è ancora davvero tanto da fare e da migliorare».

Ti potrebbero interessare anche:

FIGC/ "Costacurta presidente", parte la campagna on line
Lazio, Fiorentina e Napoli: tutti i match di Europa League
Il Torino non si ferma, cade anche la Fiorentina
Champions League: il Barcellona batte la Roma 4-1
Milan Fiorentina 1-3, ora Giampaolo rischia
LECCE GELA MILAN, PER PIOLI L'ESORDIO È AMARO



wordpress stat