| categoria: In breve, Senza categoria

Durst, miliardario Usa, arrestato per una serie di omicidi

Robert Durst, l’erede di una dinastia immobiliare di New York, è stato incriminato a Los Angeles per omicidio di primo grado di un testimone, reato passibile della pena di morte.

Durst è accusato di aver ucciso l’amica e portavoce Susan Berman, freddata con un colpo alla nuca poco prima che la polizia di New York potesse interrogarla sulla scomparsa della prima moglie di Durst, Kathleen.

Protagonista del documentario di Hbo “The Jinx”, Durst è stato arrestato nel fine settimana a New Orleans poco prima dell’andata in onda dell’ultima puntata in cui, senza rendersene conto, aveva confessato al microfono di “averli uccisi tutti”. ‘Tutti’ essendo, secondo l’accusa, la moglie nel 1982, la Berman nel 2000 e un vicino di casa in Texas nel 2001.

La pena di morte sarebbe prevista in quanto, se riconosciuto colpevole, Durst avrebbe ucciso una testimone e avrebbe mentito sull’uso di armi da fuoco. La decisione se chiederla o meno non è stata ancora presa.

Ti potrebbero interessare anche:

Tour enogastronomico nel Ponente genovese, dalle serre sul mare alle antiche botteghe
Al Macro di Roma un omaggio a Renato Nicolini
FIAT/ Stop alla produzione della 500L in Serbia
Ucciso in strada a Roma: senzatetto morto per ferite alla testa
Messico tornado devata città alla frontiera con Usa: almeno 13 morti
Belgio, blitz anti terrorismo: 12 persone arrestate, "Attentati imminenti"



wordpress stat