| categoria: esteri

Marò, Latorre può restare in Italia fino al 15 luglio

Massimiliano Latorre è stato autorizzato a rimanere in Italia fino al 15 luglio. Lo ha deciso la Corte Suprema indiana. La decisione è giunta dopo un dibattito durato una ventina di minuti, durante il quale è stato riesaminato brevemente l’iter giudiziario in cui sono sono coinvolti Latorre e Salvatore Girone, che si trova in India. In particolare i giudici hanno ricordato l’esistenza di un ricorso italiano contro la presenza della polizia antiterrorismo Nia, e hanno disposto la fissazione di un’udienza entro la fine di aprile.

«Sicuramente questa proroga consente a Massimiliano di proseguire le cure in un ambiente più salubre quale può essere quello domestico. Questo almeno dal punto di vista fisico. Da quello psicologico sicuramente è un sollievo temporaneo», ha detto all’Ansa Paola Moschetti, compagna del fuciliere tarantino. «In ogni caso, – ha aggiunto – si attende la risoluzione e il rientro di Salvatore per poter tirare un vero respiro di sollievo». Latorre è stato autorizzato dalla Corte suprema indiana a rimanere in Italia fino al 15 luglio.

Ti potrebbero interessare anche:

Medjugorje, da 3 decenni un santuario tra fede e business
MO/ Il Parlamento spagnolo riconosce lo Stato palestinese mentre Hamas parla di nuova intifada
Obama regolarizza cinque milioni di immigrati
Vaticano-Cina, nuovi segni di disgel. La Tvc dà un servizio sul Papa
Libia, italiani rapiti la pista dei predoni «Tolta la scorta pochi giorni fa»
Floyd, protesta infiamma gli Usa: 3 morti e agenti feriti



wordpress stat