| categoria: politica

Caos Fi, Fitto: Berlusconi verso cupio dissolvi. L’ira del Cav

Forza Italia è sempre più nel caos. L’avvicinarsi delle regionali sta acuendo le divisioni interne al partito al punto che alcune di queste sono diventate fratture insanabili. Raffaele Fitto è arrivato a sfidare apertamente Silvio Berlusconi parlando di «cupio dissolvi» dell’astro politico del Cavaliere. Parole che hanno mandato su tutte le furie l’ex premier, in questi giorni in Sardegna per programmare la prossima campagna elettorale, che viene descritto come «amareggiato e schifato da quanto sta facendo Raffaele». Gli altri partiti di centrodestra stanno alla finestra in attesa che cali la «confusione» (copyright di Matteo Salvini). Alleanza Popolare ha già deciso, caso per caso, candidati e alleanze per le regionali. Nel partito di Angelino Alfano le attenzioni sono rivolte alla partita «ministeri» da giocare con Matteo Renzi per la sostituzione di Maurizio Lupi: per le nomine – viene spiegato da fonti centriste – è tutto rinviato a dopo il voto per le regionali. Il terremoto interno a Forza Italia ha come epicentro la Puglia e la lotta per la definizione delle liste che ormai investe anche la scelta per il candidato governatore. L’idea di correre con un’unica lista è ormai tramontata: Francesco Schittulli ha l’appoggio di Fitto, Ap e, a meno di sorprese, di Fratelli d’Italia. Fi invece sta forzando la mano all’ex senatrice leccese Adriana Poli Bortone, ora con Fdi, proprio per strappare l’appoggio di Fratelli d’Italia al candidato dei fittiani. Una mossa che ha fatto esplodere Fitto che ha affidato ad una nota la sua rabbia: «Sto nel partito ma non prendo ordini», replica a Berlusconi. Per il Cavaliere, invece, l’unico responsabile di questo caos e delle divisioni della coalizione di centrodestra (e non solo in Puglia) è proprio Fitto. Il suo ex delfino sarebbe colpevole di non aver voluto «metterci la faccia accettando di essere il candidato unitario di centrodestra in Puglia» e di aver dato vista a «tutto questo». Tesi diametralmente opposta a quella dell’eurodeputato forzista che, al contrario, accusa i vertici azzurri di «portare il partito alla rovina» con la decisione di non appoggiare in Puglia la candidatura di Schittulli che proprio Forza Italia aveva indicato in un primo momento. Ormai tra i due è in corso un vero e proprio braccio di ferro. Berlusconi – raccontano fonti parlamentari – è pronto a scendere in campo per dare una lezione a Fitto: «parteciperà attivamente alla campagna elettorale per le regionali». Il Cavaliere vorrebbe la linea dura con i dissidenti per mostrare loro che da soli rischiano soltanto «la loro fine politica». Gli altri partiti di centrodestra guardano con attenzione. Per Salvini – il leader politico che sembra avvantaggiarsi maggiormente in termini di consensi – «nel centrodestra c’è una confusione notevole». Il leader della Lega, però, non mette in dubbio l’alleanza con Berlusconi neanche in Puglia: «Penso che l’accordo con Forza Italia per provare a mandare a casa Vendola e i suoi amici ci sarà».

Ti potrebbero interessare anche:

MONTECITORIO/ La spending review targata cinque stelle: tagli per 42 milioni
DIETRO I FATTI/ Perchè continuano le ingerenze tedesche negli affari italiani
SCINTILLE/ Matteo Salvini contro Fedez sui social: "Per lui un anno di servizio civile"
Pizzarotti lunedì lascia il M5S
Ius soli, botta e risposta Renzi-Volo. Poi lo showman smorza la tensione
Sottosegretario Siri indagato per corruzione



wordpress stat