| categoria: turismo

Dal wi-fi libero ai musei gratis, ecco come viaggiare low cost

Se la crisi fa tirare la cinghia tutto l’anno, durante le vacanze il portafoglio sembra più magro del solito e le spese possono diventare un vero supplizio. Ma non bisogna farsi scoraggiare perché tantissime città europee offrono una serie di servizi e opportunità gratuiti o a basso costo: dalle visite ai musei alla musica dal vivo, dal wi-fi libero (presente in molte delle metropolitane) agli alloggi low cost. In questi giorni in cui si programmano future ferie e piccole “fughe di primavera” i grandi siti di viaggi offrono tutta una serie di “dritte” e anche veri e propri manuali di “sopravvivenza urbana” per vacanze low cost.
eDreams ha ideato un vero e proprio manuale per la sopravvivenza urbana low cost e lastminute.com ha creato una top ten delle attrazioni da vedere gratis nelle principali città europee.
HOTEL, CIBO E TAXI – Budapest è senza dubbio una delle città più economiche dal punto di vista degli hotel con i suoi 36 euro di costo medio a notte (mentre Amsterdam e Londra sono le più care, si parte da 92 euro). Bene anche la metropolitana il cui prezzo è di 1,11 euro contro gli 1,50 di Roma, gli 1,80 di Parigi, i 2,15 di Barcellona e i 2,70 di Berlino. Per prendere un taxi conviene andare a Lisbona dove la spesa è di 0,52 euro al km (contro i 3,58 euro di Londra e gli 1,50 di Roma).

La capitale portoghese è quella che offre anche la tazzina di caffè al costo più conveniente (80 centesimi) mentre nella capitale inglese una pausa caffè arriva a costare 3,06 euro. La città più economica per gustarsi una birra e un panino da fast food è ancora Budapest, con una spesa complessiva di 3,82 euro.

MUSEI E ATTRAZIONI CULTURALI – I musei di Londra sono tra i più belli del mondo e molti sono gratuiti (anche se una donazione è gradita): ad esempio la National Gallery, la Tate Britain, la Tate Modern, il famoso British Museum, il Natural History Museum o il Victoria & Albert Museum.

A Parigi, dal 1 ottobre al 31 marzo, la prima domenica del mese si può approfittare dell’entrata libera al Louvre; stessa dinamica, ma a partire dal primo novembre per l’Arc de Triomph, il Panthéon, la Sainte Chapelle e la Reggia di Versailles.

Al Museo del Prado di Madrid si entra gratis dal lunedi al sabato dalle 18 alle 20, la domenica e nei giorni festivi dalle 17 alle 19. Il Museo Nacional Centro de Art Reina Sofia e i capolavori di Picasso e Dalì sono accessibili gratuitamente il lunedi, dal mercoledi al sabato dalle 19 alle 21 e la domenica dalle 13.30 alle 19.

In Italia ogni prima domenica del mese si entra gratis in tutti i musei, monumenti e siti archeologici statali. Roma offre la possibilità di ammirare capolavori unici gratuitamente: ad esempio Raffaello e Caravaggio nella chiesa di Sant’Agostino, altri capolavori di Caravaggio a San Luigi dei Francesi e in Santa Maria del Popolo. Gratuito è anche il Pantheon e rischiare la sorte alla Bocca della Verità. L’ultima domenica di ogni mese si entra gratis ai Musei Vaticani. Ad alcuni piacerà anche la visita della cripta dei frati cappuccini di Santa Maria della Concezione, un monastero che dal 1631, raccoglie sulle sue pareti e sul soffitto, le ossa di 4.000 monaci.

AEREI – Per arrivare in Ungheria, Portogallo o Francia senza spendere un capitale varie le soluzioni low cost. Oltre alle più note Ryanair, EasyJet e Vueling, si segnalano le compagnie Monarch (che vola verso Londra), Air Europa (verso Madrid), Transavia (verso Parigi), Wizzair (verso Budapest

Ti potrebbero interessare anche:

NATALE/ La vacanza è in montagna, tira il lusso
In Abruzzo tra musica e teatro torna "Pietre che cantano"
FERRAGOSTO/Perugia, oltre tremila persone alla Polvese
Autunno a zonzo per musei sulle vie dell'ambra
Estate Pescasserolese, il ricco programma tra musica, spettacoli e... "Dolce vita"
Ecco le 10 piste da sci più belle del Nord Italia/ 2



wordpress stat