| categoria: Musica

Ringo, ubriaco per dieci anni dopo la fine dei Beatles

Ancora oggi molti fan in tutto il mondo rimpiangono la fine prematura dei Beatles. Ma a quanto pare il più dispiaciuto di tutti è stato Ringo Starr. Il batterista ha infatti rivelato al Times of London di aver passato gran parte degli anni ’70 ed ’80 in un costante stato “alcolico”: “Ero sempro ubriaco – ha detto – Parte di quegli anni li ho completamente dimenticati”. Starr ha anche spiegato che la fine del gruppo ha influenzato la sua vita per lunghissimo periodo: “Diciamo che per 20 anni sono stato arrabbiato per quello che era successo con qualche piccola pausa”. Non è la prima volta che il batterista dei Beatles, che il prossimo 18 aprile farà il suo ingresso da solista nella Rock and Roll Hall of Fame (raggiungendo così McCartney, Lennon e Harrison anche loro entrati anche come solisti), parla dei suoi problemi di alcolismo dopo la fine della band. Nel 1988 è anche entrato in riabilitazione insieme a Barbara Bach rivelando alla rivista People di essersi completamente “perso” dopo la separazione dagli altri compagni: “Peggioravo in modo costante, i miei blackout diventavano sempre peggiori. L’alcol non mi permetteva di ricordare dove ero stato o cosa avevo fatto – ha rivelato Ringo – Sapevo di aver questo problema ma l’alcol riesce a giocare brutti scherzi con il tuo cervello”.

Ti potrebbero interessare anche:

MUSICA/ Chiusa Umbria Jazz, al via Trasimeno Blues
Tornano i Rolling Stones, incideranno un nuovo album
MUSICA/ Salmo salta sulla vetta delle classifiche al primo colpo
Nomadi, il nuovo singolo è 'Così sia'
Essere Normale, il nuovo singolo della Diversamente Band
Baglioni, a fine estate album e poi tour



wordpress stat