| categoria: sanità Lazio, Senza categoria

Asl di Rieti, nasce la “cittadella del soccorso” della Bassa Sabina

Un unico centro dove Ares 118, Vigili del fuoco e Protezione civile possano lavorare in sinergia. È l’iniziativa messa in campo dalla Asl di Rieti, che ha inaugurato il Centro polifunzionale della Bassa Sabina a Poggio Mirteto.Nella nuova strutture sono state trasferite tutte e tre le realtà che hanno il compito di intervenire durante le emergenze. L’azienda sanitaria locale, in questo modo, ha voluto creare una sorta di “cittadella del soccorso e della sicurezza” in grado di coprire coprirà un bacino di utenza di 36 comuni fra le province di Rieti e di Roma. “Un centro di questo tipo – ha detto il sottosegretario all’Interno, Giampiero Bocci nel corso dell’inaugurazione – mette in uno stesso contenitore competenze diverse per le stesse finalità, non competenze diverse che non parlano tra di loro ma che si mettono insieme e fanno sinergia e rappresentano quella forza dello Stato che in momenti particolari è giusto che sia pronto ed efficace”.

Ti potrebbero interessare anche:

VELA/ Soldini da record, San Francisco saluta l'impresa
CALABRIA/ Impianti di risalita aperti, tanti sciatori sulle piste
L'Ordine dei Medici contro il servizio "see and treat" della Asl RmC: pericoloso
Consiglio approva nuova norma per accreditamento sanità privata. Riaperti i termini di presentazion...
Regione Lazio, 25mila accessi nei week-end negli studi medici aperti
IL PUNTO/ Una città ostaggio dei campi nomadi. Basta l’esercito per voltare pagina?



wordpress stat