| categoria: Roma e Lazio

MAFIA CAPITALE/ Sequestrati in Regione gli atti della gara per il Cup, a giorni il nuovo bando

Gli atti della gara per l’affidamento del Cup della Regione Lazio sono stati sequestrati dalla procura di Roma lo scorso 5 dicembre, e la nuova gara «è in corso di pubblicazione sulla Gazzetta e prestissimo si potrà leggere il nuovo bando». È quanto è emerso dall’audizione, oggi in commissione Bilancio del Consiglio regionale del Lazio, del segretario generale della giunta Andrea Tardiola e della direttrice della Centrale unica acquisti Elisabetta Longo. Ma da parte dell’opposizione si sono levate proteste: perchè il governatore Nicola Zingaretti non ha fatto menzione del sequestro degli atti quando, lo scorso 25 marzo, ha riferito in Aula sulle dimissioni del capo di gabinetto Maurizio Venafro, indagato in una tranche dell’inchiesta Mafia Capitale proprio in relazione a quella stessa gara? Il sequestro, la risposta dei dirigenti della giunta tra cui il nuovo capo di gabinetto Andrea Baldanza, non è stato menzionato per rispetto del segreto istruttorio, ma nella determina di ribanditura della nuova gara (del 24 febbraio scorso) vengono indicati i sopravvenuti «motivi di pubblico interesse» legati a «una indagine della magistratura» ha detto Baldanza, sottolineando: «Non c’è stato alcun comportamento omissivo o opaco da parte del presidente della Regione».

Ti potrebbero interessare anche:

Blitz anti-'ndrangheta nella capitale. Sequestrati 20 milioni
Bilancio, con maxi-emendamento più risorse a sociale e cultura
All'asta sul web le tombe "libere" del Verano per fare cassa
Servizio Giardini del Comune sotto tiro, furti e danni. C'è sotto qualcosa?
Atac, domani e martedì potenziato il servizio di trasporto pubblico
Allarme meningite: quindicenne ricoverata al Bambino Gesù



wordpress stat