| categoria: sanità

Medici famiglia in sciopero il 21 maggio

I medici di famiglia della Fimmg hanno proclamato lo sciopero. Il 19 maggio gli studi resteranno chiusi e saranno garantite solo le visite urgenti in assistenza programmata a pazienti terminali e le prestazioni di assistenza domiciliare integrata. I medici protestano per lo stallo del rinnovo della convenzione con il servizio sanitario nazionale. Le trattative sono bloccate da sei mesi. La protesta è rivolta alla Conferenza delle Regioni per la mancata attuazione della legge che obbliga Regioni alla stipula degli Accordi Collettivi Nazionali per la medicina generale entro 6 mesi. Attualmente le trattative, ha spiegato il segretario nazionale Giacomo Milillo, risultano sospese da circa 6 mesi, «nonostante in data 4 marzo sia stato condiviso tra le organizzazioni sindacali rappresentative della medicina convenzionata e il Presidente del Comitato di settore regioni-sanità un documento politico con l’obiettivo esplicito di far ripartire rapidamente le trattative per il rinnovo convenzionale». Il sindacato si dice pronto a proclamare altre giornate di sciopero fino a quando non ci sara’ «una adeguata risposta da parte della Conferenza delle Regioni

Ti potrebbero interessare anche:

Zaia inaugura il punto di primo soccorso a S.Marco
Alzheimer Cafè, in Italia cento spazi per unire malati e famiglie
Caos su Agenas, l'Agenzia è l'anello cruciale per il Ssn
Epatite C, nuovi farmaci finora solo a 4-5mila persone
Al via il fascicolo sanitario elettronico, tutto in un chip
Malattie genetiche e gravidanza, Italia e Svizzera promuovono la diagnosi preimpianto



wordpress stat