| categoria: sport

Bomba carta al derby: “Nessun lancio, accesa sul posto nel settore granata”?

Nessun lancio dal vicino settore degli ultrà juventini, e neppure un “lancio maldestro” da parte di qualche granata. La bomba carta che ieri ha ferito lievemente 11 tifosi granata della “curva Primavera”, poco prima dell’inizio del derby Toro-Juve a Torino, è stata con ogni probabilità accesa sul posto. Dunque, pare questa la versione dei fatti più accreditata, mentre sul momento era sembrato che l’ordigno fosse stato lanciato dallo spicchio bianconero verso gli spalti granata. In ogni caso gli investigatori della Digos che stanno conducendo le indagini, coordinati dal pm Andrea Padalino, non escludono altre ipotesi. L’idea però di un possibile “fuoco amico” emergerebbe dai filmati, sia quelli delle telecamere di sicurezza che quelli dei tifosi, in cui si vede chiaramente, nel punto in cui pochi secondi più tardi avverrà l’esplosione, il pubblico farsi da parte e creare uno spazio vuoto, probabilmente dopo che qualcuno aveva acceso l’ordigno.
E d’altra parte proprio negli stessi istanti, anche nella curva “Maratona”, sempre del Toro, gli ultras stavano facendo esplodere altri petardoni, senza conseguenze, mentre veniva srotolato uno striscione coreografico. Qualcosa però, alla “Primavera” deve essere andato storto. Forse la bomba carta è stata incautamente incastrata sotto un seggiolino e ha quindi proiettato schegge ovunque, che hanno ferito otto persone. O forse era stata confezionata male ed è esplosa in modo anomalo.

Invece non si vede nelle immagini alcun oggetto scagliato in quel momento dagli juventini, se non una quindicina di secondi prima, un fumogeno a luce rossa effettivamente lanciato dal settore bianconero, che però rotola tra le gambe degli spettatori e scoppia con una fumata senza conseguenze. Un particolare, questo, che potrebbe avere dato corpo alla versione del lancio da parte dei bianconeri. Inoltre ad avvalorare la tesi dello scoppio sul posto ci sarebbe anche il fatto che dopo l’esplosione nessuno tra i tifosi granata abbia inveito in modo particolare contro i bianconeri. I cori per il Toro sono ripresi ben presto e nel video pubblicato da Repubblica solo una persona, in tono dubitativo, chiede “Ma l’han tirato loro?”.

L’esplosione della bomba carta allo stadio è stato il culmine di una giornata in cui la partita era già stata preceduta da scontri tra fazioni avversarie di tifosi, cariche di alleggerimento della polizia e dall’assalto di un gruppo di ultras granata al pullman della Juventus, .
In merito a come una bomba carta sia potuta entrare allo stadio, intanto, il questore di Torino Salvatore Longo ha detto in un’intervista a Radio 24: “Stiamo cercando di vedere e rivedere tutti i filmati. E’ chiaro che il filtraggio non è stato fatto su tutte le persone che entravano nei settori, almeno questo mi sento di dire in questo

momento. Ci riserviamo di vedere se ci sono state altre evenienze. Sicuramente il fatto di avere raddoppiato i servizi di steward e di forze di polizia fa capire che non è stato sottovalutato nulla, tant’è vero che gli scontri che si stavano verificando ben prima dell’incontro sono stati smorzati proprio dall’intervento delle forze di polizia. Ci sono stati arresti, così come ci sono stati arresti dopo l’esplosione della bomba carta”.

Ti potrebbero interessare anche:

SOCHI/Sci, Oro in Super-G per l'austriaca Fenninger, le azzurre sono indietro
Squalifica revocata, Allegri in panchina a Cagliari
Sci, Gross fa grande l'Italia. Suo lo slalom di Adelboden
INTER/ Mancini ora sorride, prendiamoci l'Europa
Paltrinieri d'oro nei 1500 stile libero, 'giallo' Sun Yang
Incubo Benitez, il matrimonio con il Real è al capolinea



wordpress stat