| categoria: turismo

In giro per il 1 maggio: 10 idee dalla birra alle terme

Ammirare le bellezze della natura, partire per un week end alla scoperta delle feste tradizionali in Scandinavia, dedicarsi all’arrampicata in montagna: per il ponte del primo maggio ce n’è per tutti i gusti e per tutti i portafogli, dal viaggio oltreconfine all’iniziativa gratuita in città. Ecco dieci idee dove trascorrere la festa dei lavoratori.
Natura e colori – Gli splendidi giardini sul lago di Como (Villa Carlotta a Tremezzo, Villa Melzi d’Eril a Bellagio, Palazzo Gallio a Gravedona e Villa Monastero a Varenna) accolgono i visitatori con “Camelie sul Lario”. In particolare, la protagonista di Villa Carlotta è la Camellia sinensis, la pianta dalla cui foglie si ricava il tè: “L’ora del tè fumante”, questo il titolo dell’iniziativa, preso in prestito dalla poesia di Paul Verlaine “Nell’adorata attesa”, che prevede laboratori, esposizioni e percorsi olfattivi. Anche a Villa Monastero, oltre alla collezione di camelie storiche, ci sarà una mostra di antichi servizi da tè e, in relazione al tema di Expo 2015 “Nutrire il pianeta, energia per la vita”, presenterà un approfondimento legato al consumo del tè, del caffè e della cioccolata nel corso dei secoli.

Percorsi Enogastronomici – Tra i borghi più belli d’Italia cominciano già a sentirsi i profumi delle prelibatezze locali: a Treia, in provincia di Macerata, è in programma la “Magnalonga”, una passeggiata enogastronomica che permette ai partecipanti di sostare nei punti di ristoro con assaggi di prodotti tipici della tradizione locale, conciliando l’attenzione a prodotti alimentari di qualità con l’interesse per il paesaggio ed il rispetto dell’ambiente. A Cison di Valmarino, “Assaporando Cison” prevede un goloso viaggio tra i sapori del territorio trevigiano, guidati da oltre sessanta espositori. Tenere, fresche, gustose e coloratissime saranno anche le “Primizie di primavera”: un itinerario di piacere e di sensazioni nel borgo medioevale di Brisighella, nel cuore dell’Appennino tra Firenze e Ravenna, porterà alla scoperta delle verdure e dei legumi che si risvegliano dopo il lungo gelo invernale.

Terme libere – Oltre ai lussuosi stabilimenti termali ci sono una serie di terme naturali e vasche libere dove immergersi e godere del relax è completamente gratuito. Nella baia di Sorgeto, nell’isola di Ischia, le sorgenti di acqua termale formano delle piscine marine naturali. Sono a ingresso libero anche le terme Carletti, nel viterbese, e a Saturnia, in provincia di Grosseto, sulla strada che da Scansano conduce a Manciano. Se la balneazione nella vasca centrale del paese è vietata, anche a Bagno Vignoni, antico borgo di pietra nel comune di San Quirico d’Orcia, in provincia di Siena, ci sono terme libere: ci si può immergere nei canali che percorrono il Parco dei Mulini dove è stata costruita anche una piscine che raccoglie le acque termali.

All’insegna dell’adrenalina – A Gardaland il primo maggio è la giusta occasione per sperimentare l’Oblivion – The Black Hole, il primo dive coaster in Italia e il più lungo in Europa. Con un’altezza di 42,5 metri, un percorso lungo ben 566 metri, una velocità che sfiora i 100 chilometri orari e una discesa in picchiata verticale, la nuova attrazione del parco divertimenti sorge in un’ area di ben 13.000 metri quadrati. Effetti speciali, suoni, giochi di luce e innumerevoli LED screen di ultima generazione accompagneranno i temerari lungo il percorso, ricco di test e prove, che li condurrà verso il viaggio a bordo dello “shuttle” Oblivion. Per un centinaio di secondi di pura adrenalina il contatto con la realtà svanirà: attraverso capovolgimenti, torsioni a testa in giù e rotazioni a 360° si avrà l’impressione di essere risucchiati in una “spirale”.

Hobby e artigianato – Gli appassionati della manifattura si ritrovano a Piazza Ghiaia, a Parma, dove il tradizionale mercatino dell’artigianato festeggia il primo maggio offrendo la possibilità di passeggiare tra creazioni di artigianato artistico con i maestri della lavorazione dei materiali naturali. Un mercatino variopinto e curioso con espositori provenienti da tutta Italia che propongono ai visitatori le loro realizzazioni e creazioni più originali a cui si affiancheranno hobbisti e artisti dell’ingegno. Dall’oggettistica (cuscini e tende ricamati a mano, anfore decorate, quadri su legno, candele create con materiale di riutilizzo), alla bigiotteria e agli accessori (gioielli in pietra dura, amuleti e spille in ardesia, creazioni in pasta di fimo, foulard impreziositi, sciarpe e cappelli di lana, borse in cotone e patchwork), dai profumi naturali per l’ambiente ai prodotti di cosmesi naturale.

Arrampicata nel borgo – A Cusano Mutri, in provincia di Benevento, sono in programma tre giorni dedicati a sport e natura con la prima edizione della “Festa dell’Arrampicata e dell’attività di montagna”. Competizioni e dimostrazioni sportive vedranno protagonisti atleti professionisti e semplici appassionati esibirsi su tracciati che si svilupperanno sul territorio di Cusano Mutri ma anche all’interno del centro storico dell’antico borgo medievale: i percorsi interesseranno arredi urbani, portali, architravi, muri e colonne e tutto ciò che è arrampicabile. Il free climbing rappresenta infatti per il territorio di Cusano Mutri, data la presenza di numerosissime pareti rocciose e gole concentrate in un’area relativamente ristretta, una delle principali attività outdoor del territorio.

A tutta birra – All’interno dei Giardini Margherita di Bologna il “Garden beer” è la giusta occasione per rilassarsi in compagnia di una birra. Dalla mattina fino alla mezzanotte, tre birrifici del territorio faranno assaporare i propri prodotti artigianali e racconteranno al pubblico i procedimenti di elaborazione della birra tra spettacoli di artisti di strada e musica live. Non mancheranno le specialità tipiche della tradizione regionale, dalle tigelle bolognesi alle piadine di filiera romagnola certificata, proposte con abbinamenti mirati alle birre presenti. Un primo maggio in città senza farsi mancare nulla: buon cibo, birra di qualità e intrattenimento musicale.

Musei aperti – Se gli Uffizi resteranno chiusi, in occasione della Notte Bianca a Firenze e della festività del primo maggio, molti musei saranno aperti in via eccezionale. Si parte la sera di giovedì 30 aprile, quando tutta la città sarà invasa dai tantissimi eventi della Notte Bianca: il Museo Nazionale del Bargello, il Museo delle Cappelle Medicee e il Cenacolo di Ognissanti saranno visitabili in notturna dalle 20.00 alle 24.00. Venerdì primo maggio si potrà fare una passeggiata al Giardino di Boboli, visitare il Bargello, il Museo di Palazzo Davanzati o ancora la Chiesa di Orsanmichele e il Cenacolo di Andrea Del Sarto. La festa dei lavoratori sarà, inoltre, un’occasione perfetta per una gita nelle splendide ville medicee fiorentine: sarà aperta la Villa La Petraia, la Villa medicea di Cerreto Guidi, al Villa medicea di Poggio a Caiano e lo splendido Giardino della Villa medicea di Castello.

Concerti – Tra eventi e iniziative del primo maggio non possono mancare, infine, i concerti. A Roma si festeggia il venticinquesimo anniversario della manifestazione che dal 1990 richiama centinaia di migliaia di studenti e lavoratori in piazza San Giovanni. Tra gli artisti sul palco, ci saranno Goran Bregovic, Alex Britti, Noemi, Nesli, gli Almamegretta, i Kutso, lo Stato Sociale. Anche a Taranto è prevista la terza edizione del concerto organizzato per non spostare l’attenzione dalla drammatica situazione lavorativa e ambientale legata allo stabilimento dell’Ilva. Sotto la direzione artistica dell’attore tarantino Michele Riondino con il contributo di Roy Paci, sono annunciati, tra gli altri, Brunori Sas, Roy Paci & Aretuska, Subsonica, Marlene Kuntz, Caparezza. Non mancheranno anche interventi estranei alla musica, come quello del direttore del Fatto Quotidiano Marco Travaglio.

Oltre confine – Il primo maggio in Svezia è all’insegna della tradizione con la notte di Santa Valpurga: nei parchi di tutte le cittadine, a partire dall’ora del tramonto del 30 aprile, si aprono lunghi festeggiamenti alla luce di grandi falò per scacciare i demoni. I fuochi spesso vengono accesi sulle alture per poter essere visti da lontano e il rumore della legna che arde è accompagnato dai canti tradizionali di cori locali che danno il benvenuto alla primavera. A Stoccolma si può partecipare alla festa in diversi posti, come nel museo all’aperto di Skansen. Nella città universitaria di Uppsala, gli studenti e gli abitanti festeggiano durante tutto il giorno gareggiando con imbarcazioni costruite da loro stessi, con picnic nei parchi e concerti di orchestre.

Ti potrebbero interessare anche:

Carnevale, parte a Venezia l'edizione 2014
Romantico o irridente, al via il Carnevale edizione 2014
Sulla via Francigena nel 2014 il 40% di viandanti in più
Natale: anche senza neve Cortina sfiora il tutto esaurito
Villa Litta e Villa Melzi in Lombardia, i parchi più belli d'Italia del 2016
Bovesía, un pezzo di Grecia in Calabria



wordpress stat