| categoria: politica, Speciale Giubileo

EXPO/ Cantone, dopo gli arresti nessuno scommetteva sulla apertura

“Tranquillizzare su cosa puo’ essere avvenuto in passato sarebbe eccessivo e se lo facessi sarei un folle. Pero’ ci sono dei dati di fatto. Domani si inaugura, forse si sarebbe potuto aprire meglio, si poteva fare meglio sicuro ma nel mese di maggio dell’anno scorso a Milano, dopo che erano avvenuti gli arresti guarda caso di persone note, gia’ condannate, si respirava un clima in cui nessuno scommetteva che Expo sarebbe stato aperto”. Lo ha detto il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, intervenendo ad un dibattito sulla corruzione e la pubblica amministrazione al 5 Salone della Giustizia. “Da quel momento in poi – ha detto – sono stati fatti controlli approfonditi sugli appalti. Il numero di attivita’ fatte e’ grandissimo”.

Ti potrebbero interessare anche:

"Affitti d'oro", M5S e Lega smascherano l'emendamento-porcata
TV/ "Ballarò" chiude in bellezza i talk elettorali ma Vespa con Grillo resta da record
Berlusconi, "Mediaset"da rifare se Strasburgo dice si?
Meloni: "Berlusconi sbaglia, non sosterremo Marchini come sindaco di Roma"
Alfano annuncia: un presepe in ogni prefettura
UNIONI CIVILI/ Di Battista corregge il tiro ma i senatori M5S scalpitano. Boomerang



wordpress stat