| categoria: sport

Milan, accordo quasi fatto fra Berlusconi e Mr. Bee

Sabato mattina Silvio Berlusconi, dopo 29 anni come azionista di controllo del Milan, club rilevato dal Tribunale prima del fallimento e poi portato nel club ristretto delle grandi squadre d’Europa, si troverà con l’intermediario thailandese Bee Taechaubol per un nuovo incontro, dopo quello di due giorni fa, che dovrebbe portare a un preliminare d’accordo. Seguirà una trattativa più approfondita con i legali delle parti che dovrà disegnare la nuova governance della società rossonera.
Secondo notizie anticipate dal Sole 24 ore la valutazione del club rossonero è di 950 milioni di euro escluso il debito di 240 milioni. Mr Bee, secondo la base della trattativa, avrà (non lui ma la sua cordata di investitori asiatici e arabi) il 51 per cento del club, mentre la famiglia Berlusconi resterà con il rimanente 49 per cento.
Queste quote verranno però diluite dalla quotazione che sarebbe prevista nel giro di un anno. Per questo motivo prima della quotazione verrà introdotto nello statuto un sistema di voto plurimo. La quotazione resta una strada percorribile su tre piazze possibili, cioè Shanghai, Hong Kong e Milano. In caso di dual listing sarebbero scelte Hong Kong e Piazza Affari.

Il Milan sarebbe un’azienda poco vendibile agli investitori istituzionali, mentre l’Opvs sarebbe soprattutto dedicata al retail, nello specifico ai tifosi-azionisti. Uno dei grossi nodi resta comunque il passivo di bilancio, visto che il Milan ha chiuso l’ultimo esercizio con una perdita superiore ai 90 milioni di euro e debiti finanziari pari a quasi 250 milioni.

Ti potrebbero interessare anche:

Trionfo Nibali, "Non è un sogno, ho vinto davvero"
Cinica Juve, illude e poi rimonta l'Inter a San Siro 2-1
Wimbledon, trionfa Serena Williams: al Grande Slam manca un solo passo
Barcellona, la stampa catalana teme la Roma: "Avversario competitivo"
RIO 2016: SELECAO D'ORO CON NEYMAR, GERMANIA RIGORI FATALI
Udinese stende il Pescara, prima vittoria per Delneri



wordpress stat