| categoria: Senza categoria, Speciale Giubileo

Expo: la mappa dei ristoranti, da quello gratis al più chic

Dal ristorante più caro, ovvero l’alta cucina del Minokichi nel padiglione Giappone (250 euro per due e 80 euro a persona per il pranzo), al più economico, e cioè Meydan nel padiglione Turchia (20 euro a coppia). Ma anche trattorie, food truck o bar. Tutti i quasi 200 luoghi dove si può mangiare all’Expo sono stati “schedati” con menù, prezzi, foto, coordinate geografiche e recensioni in minisito dedicato creato da Zomato, la piattaforma globale che raccoglie oltre 1 milione di ristoranti in 22 Paesi del mondo.

E l’operazione, dopo le polemiche dei giorni scorsi sui prezzi troppo cari di alcuni dei ristoranti dell’esposizione, può essere molto utile per i visitatori. Precisamente i locali “fotografati” dal team zomatiano, che nei primi giorni dell’evento ha battuto palmo a palmo ogni centimetro quadrato dell’esposizione, sono 179 e tante sono le curiosità emerse.

E’ stato scovato ad esempio un luogo in cui si può spizzicare qualcosa gratis: Le Bistrot du Lion, nel Padiglione Francia, che offre assaggi di formaggi tipici. Il matrimonio perfetto sarebbe con un bel bicchiere di vino, ma se si vuole bere senza spendere un centesimo meglio mettersi in fila allo stand Coca Cola, che regala bottiglie a tutti i visitatori del padiglione. Sono invece 9 i ristoranti che servono prodotti gluten free (nei padiglioni Israele, Italia, Gran Bretagna e Paesi Bassi) e 24 quelli in cui è possibile gustare piatti vegetariani.

Insomma l’occasione era troppo ghiotta e Zomato, da poco sbarcata in Italia dopo l’acquisizione di Cibando, non l’ha persa. “Nel nostro minisito (www.zomato.com/it/expo) gli utenti – spiega Guk Kim, Country Manager di Zomato Italia – possono scrivere una recensione del ristorante in cui sono stati e possono scegliere il locale migliore in base ai filtri e anche all’orario in cui si accede all’app: alle 18, infatti, saranno consigliati i locali ideali per gli aperitivi (sono 15 i posti disponibili tra Padiglione Italia, Gran Bretagna, Spagna e altri food truck), mentre alle 20 verranno suggeriti i ristoranti per la cena. I contenuti dell’app saranno aggiornati almeno una volta ogni 2 settimane, per inserire anche tutti gli altri ristoranti che al momento non hanno ancora aperto e aggiornare i menu di quelli già presenti

Ti potrebbero interessare anche:

Pistorius in lacrime, l'accusa conferma: omicidio premeditato
ISTAT/ La spesa delle famiglie per il cibo tocca il minimo storico
GAY/ Marino resiste, pronto a contromisure se il Prefetto rende nulle le trascrizioni
IDI Roma, torna la campagna sole sicuro
UNIVERSITA'/ A Ca'Foscari immatricolazioni in crescita
MEDIA/ Angelucci rinuncia? Tempo scaduto a Piazza Colonna



wordpress stat