| categoria: sport

Calcio nel caos, ispezioni nelle pay tv: Finanza indaga su vendita diritti, ispezioni a Sky e Mediaset

Il calcio è nella bufera, con una inchiesta che tocca gli interessi più profondi. Nell’ambito di accertamenti sulla vendita dei diritti televisivi per le stagioni calcistiche 2015-2018 finanzieri del nucleo speciale Tutela Mercati, d’intesa con l’Autorità Garante della Concorrenza, stanno eseguendo ispezioni a Milano e Roma presso le sedi della Lega calcio di serie A e di alcune pay-tv.
Concorrenza falsata. L’ipotesi investigativa all’esame di Antitrust e Guardia di Finanza è che l’esito finale della vendita dei diritti televisivi per le stagioni calcistici 2015-2018, espletata dalla Lega calcio nel giugno 2014, sia stato alterato da un accordo restrittivo della concorrenza.

Lega Calcio coinvolta. Tale accordo – sempre secondo l’ipotesi investigativa – sarebbe avvenuto fra i principali operatori attivi a livello nazionale sul mercato delle pay-tv, vale a dire Sky e Mediaset. La stessa Lega Calcio, in violazione di disposizioni europee – ipotizzano gli investigatori – avrebbe favorito gli accordi.

Le ispezioni, nel dettaglio, avvengono nelle sedi della Lega nazionale professionisti, di Infront Itali srl, di Sky Italia srl, di Reti Televisive Italiane Spa; di Mediaset Spa; e di Mediaset Premium Spa.

Ti potrebbero interessare anche:

El Shaarawy: "Giudicatemi come persona, non per la cresta"
Chievo corsaro ferma all'Olimpico la corsa della Lazio
Prandelli: Mondiali senza Balotelli? No, grazie
RUGBY/ Benetton-Zebre, in Celtic League c'è aria di derby
Terza vita del Trap, telecronista della Nazionale
Pallotta a Totti, "Pensa a come vuoi smettere"



wordpress stat