| categoria: Cultura

Alla scoperta dell’essenza profonda dello spazio in cui abitare

Una nuova visione che indaga lo spazio/tempo in cui abitare: “Architerica. L’arte di abitare” (Mondadori) è un libro nato dal lavoro e dalla filosofia dall’architetto Carmia de Ninnis

Successo di pubblico per la presentazione avvenuta Martedì 19 maggio 2015, dalle 18.00 in poi, presso Palazzo Ferrajoli a Roma. Sono intervenuti lo scrittore e giornalista Marcello Veneziani, l’intellettuale e scrittore Renato Farina e l’attrice Nicoletta Della Corte. Moderatore dell’incontro Sara Iannone presidente dell’Associazione culturale L’Alba del Terzo Millennio.

Unendo architettura, filosofia e arte, Carmia De Ninnis nel 2008 crea “Architerica” dando origine a un nuovo metodo progettuale che attraverso lo studio di forme, colori, simboli e materiali, studia il rapporto tra uomo e ambiente e lo scambio energetico che ne deriva.

Marcello Veneziani ha sottolineato come la filosofia di Carmia De Ninnis la connoti principalmente come “figlia dello spazio” e sottolinea che una delle caratteristiche del libro è “l’uso trasgressivo della tradizione”. Per Veneziani, Carmia riesce a raccontare una apertura visionaria della realtà dove l’interazione tra architettura e filosofia, i legami tra città, corpo e anima permettono di entrare in un’altra dimensione in cui viene dato spazio alla bellezza dell’arte e allo spettacolo della vita.

Il progetto Architerica si concretizza nell’interpretare con occhi diversi gli spazi. Le case in cui abitiamo, gli uffici in cui lavoriamo, le scuole e le università in cui ci formiamo, devono essere luoghi pieni di armonia e bellezza. Andando oltre la visione odierna verso un benessere fisico e metafisico che permetta l’evolversi di una consapevolezza nuova, Carmia De Ninnis afferma che: “La multidisciplinarietà è la visione che ognuno deve acquisire per comprendere una legge superiore, fatta di raziocinio ed empatia, in cui l’olismo come approccio eterno permette una visione globale che trova il futuro nelle origini. Se da una parte la tecnologia ci ha aiutato semplificando la vita, dall’altra ha reso la nostra mente più razionale”.

“Il rispetto e lo spirito dei luoghi (genius loci), deve far rinascere il concetto di individualità e soggettività del Paesaggio. L’evoluzione della sintesi stilistica passa poi da codici universali che vanno ripresi e contestualizzati, rapportati al presente e applicati. Il domani siamo noi: sia scienziati, intellettuali, artisti, politici, imprenditori, che tutti gli uomini e donne di larghe vedute con l’obiettivo comune di rilanciare un Paese, per creare attraverso l’ideale il reale, affinché si ritorni a sognare. La bellezza è una ricerca interiore, che deve ritornare ad essere la spinta propulsiva del nostro Paese” afferma Carmia De Ninnis.

Da Architerica a Luxury Wall Art, un progetto concreto. La filosofia Architerica si applica anche ad un concreto lavoro di arte e design di Carmia de Ninnis e del suo staff. Luxury Wall è un brand che realizza pareti o pannelli decorativi che uniscono l’arte all’architettura, personalizzabili secondo uno specifico studio “architerico” sul committente, (sia esso una azienda, un ente, una persona, una famiglia, ecc…).

I pannelli Luxury Wall sono ideati e prodotti in custom-made usando materiali in contrasto (come il vetro di murano unito al velluto, o legno consunto unito al mosaico in oro, metalli, pietre ed altro ancora) creando decorazioni esclusive, migliorando al contempo l’armonia dei luoghi e delle persone.

Per Carmia De Ninnis, la società contemporanea contribuisce alla generazione delle angosce dell’uomo: “le cose non ci rendono felici, il solo soddisfacimento dei bisogni materiali non porta all’appagamento dell’essere umano che in quanto creatura complessa ed eterogenea ha bisogno di circondarsi di arte e bellezza per nutrire la sua anima, proprio come necessita di cibo per il suo corpo-macchina. Il pensiero Architerico punta attraverso la ricerca ad una maggiore consapevolezza uomo-habitat con lo scopo di sviluppare la mente intuitiva, un’abilità di cui lo stesso Albert Einstein sottolineò l’importanza fondamentale”.

Nel sito internet www.carmiadeninnis.com Carmia de Ninnis racconta la sua attività di architetto/artista/designer e con un blog specifico riflette sui temi base del progetto Architerica.

BIO Carmia De Ninnis nasce a Catania nel 1964. Diplomata al Liceo Artistico, si laurea in Architettura presso l’Università “La Sapienza” di Roma nel 2000. Nel 1995 inizia a lavorare come disegnatrice per scenografi e costumisti, dal 2001 lavora come libero professionista nel settore della progettazione e del recupero architettonico in Italia e all’estero. Nel 2008 crea “Architerica” dando origine a un nuovo metodo progettuale per valorizzare al meglio le scelte della committenza, creando uno stile esclusivo attraverso lo studio di forme, colori, simboli e materiali, nel rispetto del genius loci. Ha fondato nel 2011 e presiede l’ISISA, Istituto Superiore Italiano delle Scienze Architettoniche. Nel 2014 fonda il brand Luxury Wall Art, la cui filosofia è quella di declinare arte decorativa e arredo.

Ti potrebbero interessare anche:

Un nuovo sito per le visite culturali a Roma
MUSICA/ Siena Jazz, verso l'autorizzazione a rilasciare diplomi biennali
Eletti per servire. Papa Francesco e i parlamentari italiani
TEATRO/ Paolo Villaggio torna in scena a Tor Bella Monaca
E' Milano la città dove si legge di più
Dylan Dog compie 30 anni



wordpress stat