| categoria: Dall'interno

Auto travolge passanti: morta una donna. Fermata ragazza nomade di 17 anni

Una Lancia Libra condotta da un rom non si ferma a un posto di blocco della polizia in via Boccea, periferia nord ovest di Roma. Travolge un gruppo di persone e uccide una donna di 44 anni. Erano tre nella macchina, gli agenti dopo un rocambolesco inseguimento sono riusciti a fermare solo una bosniaca, gli altri due sono tuttora ricercati da polizia e carabinieri

Roma - Rom non si fermano all'alt in via Boccea, travolgono e uccidono una donna

La persona fermata stasera a Roma dopo l’investimento di alcuni passanti da parte di un’auto pirata è una ragazza nomade di 17 anni, abitante del campo della Monachina. E’ stata bloccata da due agenti. Le altre due persone che erano in auto con la giovane, tra cui il conducente, sono ancora ricercate da polizia e carabinieri. L’indagine è affidata alla squadra mobile. Si tratta di una Lancia Libra che non si è fermata all’alt della polizia ed ha investito otto persone provocando la morte di una, una donna filippina di 44 anni. È caccia ora agli altri due occupanti dell’autovettura, tra cui il conducente del mezzo. Allo stato chi indaga ipotizza che si tratti di altri due nomadi. L’accaduto è avvenuto alla periferia di Roma, in via di Boccea, intorno alle 20. La macchina è stata inseguita e raggiunta, ma le due persone a bordo sono riuscite a scappare a piedi.

Fuggitivi investono un gruppo di persone
«L’equipaggio di una Volante, transitando su via di Boccea, ha intimato l’alt al conducente che procedeva a forte velocità zigzagando tra le auto – si legge nella nota -. L’autista del veicolo invece di arrestare la marcia ha spinto il piede sull’acceleratore ed ha tentato di fuggire. Giunti all’altezza della fermata del Metro Battistini i fuggitivi hanno investito un gruppo di persone ed hanno continuato la corsa. Raggiunti dopo alcuni chilometri di inseguimento, i tre hanno arrestato la marcia all’altezza di via di Montespaccato ed una volta scesi dalla macchina sono fuggiti. Inseguiti dai poliziotti, due dei tre occupanti sono riusciti a far perdere le proprie tracce mentre un terzo è stato bloccato».

Le testimonianze: una scena apocalittica
«Ho sentito le sirene della polizia e poi un gran botto. Mi sono affacciato alla finestra e c’erano delle persone per terra, ferite. Una donna che non si muoveva. Sono sceso a vedere e la scena era apocalittica». Così al telefono con l’ANSA Franco Palozzi, che abita in via Mattia Battistini sopra al luogo in cui stasera un’auto non si è fermata all’alt della polizia e ha travolto diversi passanti. «È successo vicino alla fermata della metro – dice -, ho visto due donne ferite, una era finita sotto un’auto, e una morta con la testa fracassata. Mi hanno detto che poi la macchina ha investito altri due in motorino più avanti, su via di Boccea». «Abbiamo sentito un boato fortissimo, sembrava una bomba. Quando siamo usciti in strada c’erano delle donne stese per terra e sangue ovunque». È la testimonianza di alcuni negozianti di via Battistini. «Abbiamo intravisto un’auto andare via – proseguono -. Ci hanno detto che poco più avanti ha travolto almeno altre due persone, forse erano in scooter».

Reazioni politiche: “Basta buonismo”
«Di fronte a delinquenti senza legge che rubano e uccidono il buonismo è complicità. Ora basta». Lo scrive su Twitter il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in merito all’incidente di questa sera a Roma.
«Stop al buonismo di Marino: il Comune agisca subito. Che cos’altro deve succedere prima che l’amministrazione si decida ad affrontare l’emergenza nomadi? Non è accettabile il senso di impunità diffuso che ormai regna nei campi Rom della Capitale. Appare chiaro che i nostri soldi vengono spesi per alimentare illegalità e violenza, aumentando il senso di insicurezza nei cittadini». Lo dichiara in una nota Alessandro Onorato, capogruppo della Lista Marchini in Campidoglio. Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

CARNE DI CAVALLO/ Coldiretti, -30% di acquisti per piatti pronti e ragù
VATILEAKS/ Processo rinviato a data da destinarsi
METEO/ La neve sta arrivando
Como, bimbo di 4 mesi muore dopo essere stato dimesso dall'ospedale
Bimba uccisa, la mamma delle amiche tenta il suicidio
Cyberbullismo, passa il provvedimento alla Camera



wordpress stat