| categoria: Roma e Lazio

Codacons denuncia la carenza dei controlli sui rom

«Ci chiediamo come sia possibile che un rom risulti proprietario di 25 automobili a Roma e nessuno si sia mai insospettito di fronte a tale anomalia». Lo afferma oggi il Codacons, commentando la tragedia avvenuta ieri nella capitale. «In attesa che la giustizia faccia il suo corso, i cittadini non possono non porsi alcune domande – afferma il presidente Carlo Rienzi – Come è possibile che soggetti appartenenti a categorie deboli e tutelate economicamente e socialmente come i rom, risultino proprietari di ben 25 autovetture? Ma soprattutto, come è possibile che gli organi competenti e le istituzioni non si siano mai accorti di tale evidente anomalia? È palese che a Roma esiste un problema sul fronte dei controlli, dal momento che persone destinatarie di sussidi e assistenza dispongono invece di ingenti beni materiali». Proprio in tal senso il Codacons chiede oggi alla Procura di estendere le indagini, accertando anche eventuali omissioni o negligenze sul fronte dei controlli da parte degli organi competenti.

Ti potrebbero interessare anche:

Viterbo aspetta Papa Francesco
Marino: «In 4 anni realizzeremo a Roma 7 nuove linee di tram»
Maltempo, allagamenti. E una frana al Trionfale
I Nas sequestrano 120 tonnellate di cibi etnici avariati vicino a Roma
Caso polizze, Romeo: "Non erano forme di finanziamento politico"
Accordo Raggi-Minniti, adesso si sgombera tutto



wordpress stat