| categoria: sport

Dopo l’addio di Mihajlovic Zenga verso la Samp

Il dopo Mihajlovic sulla panchina della Sampdoria potrebbe essere WALTER ZENGA. Dopo l’annuncio dell’addio del tecnico serbo, che in una stagione e mezzo ha valorizzato giocatori e dato soddisfazioni, fino al settimo posto nella classifica del campionato appena chiuso che potrebbe voler dire Europa League nel caso il Genoa non ottenesse la licenza Uefa, La Sampdoria pensa di affidarsi all’ex ‘Uomo ragno’. Un altro ex doriano, come Sinisa, che ha vestito il blucerchiato dal ’94 al ’96. ZENGA ha superato nelle ultime settimane gli altri candidati i cui nomi si sono rincorsi a lungo dall’empolese MAURIZIO SARRI a PAULO SOUSA, attualmente al Basilea in Svizzera, sino a ROBERTO DONADONI. Un poker sviscerato dal presidente Massimo Ferrero prima ancora che Mihajlovic rendesse ufficiale (lo ha fatto questa mattina) con una lunga lettera aperta indirizzata ai tifosi la volontà di concludere la sua avventura in blucerchiato per cercare «un’altra sfida». Ferrero non si è di certo fatto trovare impreparato tanto che potrebbe chiudere assai in fretta con WALTER ZENGA. L’ex portiere della nazionale di Italia ’90, che non allena in Italia dal 2010, quando rescisse il contratto con il Palermo, è sbarcato a Roma per incontrare Ferrero e l’avvocato Romei e discutere del contratto. Da quanto trapelato le parti potrebbero accordarsi su un accordo annuale con opzione per la stagione successiva. La base economica sarebbe di poco superiore agli 800mila euro con bonus però finalizzati ai risultati. La scelta di ZENGA sarebbe arrivata dopo che l’ex centrocampista juventino PAULO SOSA si è detto non interessato all’offerta e dopo che MAURIZIO SARRI ha avanzato la richiesta di lavorare con un gruppo giovane, mentre la società ha già acquistato giocatori rodati come l’ex centrocampista palermitano Barreto (31 anni) e l’ex difensore dell’Ajax il finlandese Moisander (30 anni). Mentre DONADONI è stato sempre considerato una opzione, ma non un obiettivo reale.

Ti potrebbero interessare anche:

F1/ Trionfo Ferrari a Barcellona. Vince Alonso, Massa terzo
Il Napoli inguaia il Milan (2-1). Balo sbaglia un rigore e si fa espellere a partita finita
Ex arbitro Paparesta vince asta per Bari con 4,8 milioni
E' fatta, Zeman riparte da Cagliari
Sorpresa, il Genoa travolge il Milan: 3-0
CAGLIARI VINCE SFIDA SALVEZZA, PER CHIEVO È DURA



wordpress stat