banner speciale sanremo 2020
| categoria: salute

TUMORI/L’oncologo: la parte sana corpo attacca quella malata

L’immunoterapia e’ la strada ormai intrapresa dalla ricerca contro il cancro del polmone. E si rivela promettente anche contro quello ‘dei fumatori’, i cosiddetti tumori squamosi, legati al vizio, fra i più aggressivi all’interno della ‘famiglia’ dei carcinomi polmonari non a piccole cellule. È quanto emerge da uno studio presentato al 51.esimo congresso della Societa’ americana di oncologia clinica (Asco), in corso a Chicago. Il farmaco immunoterapico frutto della ricerca Roche e in fase di sperimentazione – secondo i risultati ottenuti – ha raddoppiato la probabilita’ di sopravvivenza in pazienti con tumore del polmone non a piccole cellule, con elevati livelli di una proteina (Pdl1) che e’ proprio il bersaglio della molecola. Ma l’effetto antitumorale e’ stato ottenuto anche in presenza di concentrazioni diverse di questa proteina.
«Sono dati molto promettenti – commenta Filippo De Marinis, direttore dell’oncologia toracica all’Ieo di Milano – che sarà importante confermare e approfondire con nuove analisi. Per i tumori squamosi legati al fumo, che non rispondono alla chemio e sono operabili solo se piccoli, e’ un passo avanti che da’ un grande motivo di speranza». Per l’oncologo, con l’avvento dell’immunoterapia «si sancisce un profondo cambiamento nel trattamento del cancro del polmone, che fa 45 mila morti l’anno in Italia. Un cambiamento che e’ solo all’inizio, ma dara’ risultati sempre piu’ concreti nei prossimi 5 anni. Questi farmaci si attaccano ai recettori con cui il tumore inibisce il sistema immunitario, lo liberano e lo rimettono in moto contro il nemico cancro. È la parte sana dell’organismo che attacca quella malata»

Ti potrebbero interessare anche:

Stress, arma in più per la sopravvivenza
ARCIGAY, sieropositivi discriminati dal dentista
La sclerosi multipla è causata da cellule alterate
Ictus, 15mila lombardi in più hanno imparato a riconoscere i sintomi
No alle sculacciate ai bimbi, aumentano l'aggressività
Quando la valvola "va in tilt" e il cuore perde potenza



wordpress stat