| categoria: turismo

Nepi e il Palio dei Borgia, nella città dell’acqua cortei storici, spettacoli ed eventi

Vent’anni andavano festeggiati a dovere: e così il “Palio del Saracino” di Nepi non solo cambia nome, trasformandosi nel “Palio dei Borgia”, ma si annuncia ancora più spettacolare del solito. Dal 1 al 14 giugno la “città dell’acqua” in provincia di Viterbo tornerà indietro nel tempo ripercorrendo i periodi più importanti della propria storia, dalla guerra contro i Saraceni alle sommosse popolari nel Medioevo, fino al saluto della popolazione a Lucrezia Borgia, che nel 1499 prese possesso del Castello. Sarà insomma non solo un tuffo all’indietro alla riscoperta di un passato glorioso, ma anche un grande raduno popolare che farà da cornice alla rievocazione di fatti realmente accaduti.

Ai due cortei storici in programma sabato 6 e domenica 14 giugno, infatti, prenderanno parte oltre 400 figuranti in costumi d’epoca insieme agli sbandieratori di Vignanello, al Gruppo Storico Fanfara Antica Città di Paliano, al Gruppo Cornamuse del Drago e al Gruppo Spadaccini di Soriano nel Cimino. Ma anche la gastronomia tipica del territorio avrà uno spazio fondamentale: se sabato 30 maggio i festeggiamenti prenderanno il via con “Al Desco dei Borgia”, la cena propiziatoria medievale all’interno del Castello a cura della Contrada San Biagio vincitrice del Palio 2014, dal 1 al 15 giugno ogni sera le taverne e le osterie delle quattro contrade – Santa Croce, San Biagio, Santa Maria e La Rocca – saranno aperte e pronte a servire i piatti tipici della cucina locale in un atmosfera tipicamente medievale.

Nel lontano 1499, la consegna delle chiavi della città a Lucrezia Borgia rappresentò simbolicamente per Nepi il passaggio dal Medioevo all’Era Moderna: un periodo glorioso che per 15 giorni si potrà rivivere in tutto il centro storico del paese, da Porta Nica a Porta Romana, dalla Cattedrale alla Piazza principale, fino ovviamente al Castello dei Borgia, tra cortei storici, rievocazioni e sfide fra arcieri e a cavallo. Il ricchissimo programma prevede infatti altri suggestivi

eventi come il bussolo per il sorteggio e l’abbinamento degli Arcieri e dei Cavalieri alle rispettive Contrade il 31 maggio, la corsa degli arieti e la sommossa popolare il 2 giugno, lo spettacolo teatrale presso il Castello dei Borgia il 2 1e il 5 giugno, il corteo storico il 6 e la giostra dei cavalieri il 7; e ancora i giochi popolari il 12 giugno e, sabato 13, l’apertura del mercato medievale e la sfida degli Arcieri valida per l’assegnazione del Palio.

Ti potrebbero interessare anche:

Venezia, l'assalto dei 140mila. A San Marco il volo dell'aquila
Cortina, in primavera boom di stranieri, +190%
VITERBO/ San Pellegrino in Fiore torna nell'ultimo week end di aprile
A Cortona la fiera antiquaria più antica
Tutti pazzi per il Brasile olimpico: mete imperdibili, case da sogno e cibi da provare
Turismo: la Liguria scommette su mare d'inverno e parchi



wordpress stat