| categoria: In breve

Roma, uccide la compagna, poi tenta il suicidio: a dare l’allarme la figlia di 8 anni

Ha ucciso la compagna con un colpo di pistola alla testa e poi ha tentato di uccidersi. Sarebbe stata la figlia di 8 anni a dare l’allarme, nella tarda serata di ieri in un’abitazione di Riofreddo, in provincia di Roma. La tragedia al culmine di una lite: la donna, un’italiana di 47 anni, è stata trovata morta e il compagno di 51 anni in fin di vita, trasportato all’ospedale dell’Aquila dov’è piantonato dai carabinieri. Da una prima ricostruzione sembra che lei volesse lasciarlo. L’uomo ha tentato di togliersi la vita con un colpo di pistola alla testa, usando la stessa arma con cui ha ucciso la donna, una Beretta regolarmente detenuta. La bambina ha chiamato i fratelli che hanno poi avvertito i carabinieri della stazione di Vallinfreda. I militari di Vallinfreda, arrivati intorno alle 22.30, in casa hanno trovato entrambi per terra in una pozza di sangue. Sequestrata la pistola.

Sulla vicenda indagano i carabinieri della compagnia di Subiaco. Il cadavere della 47enne è stato portato al policlinico Tor Vergata a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Ti potrebbero interessare anche:

Incinta a 11 anni nel Salento, il padre del bambino è un 17enne
Blitz dei carabinieri all'Agenzia delle Entrate di Reggio, due arresti
Costamagna: "Vado nella tv albanese, non accetto compromessi"
Toscani: legge anti-anoressia? Era ora ma non basterà
Contromano in autostrada con 47 chili di droga: preso
Inizia il Ramadan.Preghiere e notte sugli scogli per i migranti a Ventimiglia



wordpress stat