| categoria: Senza categoria, sport

SCHERMA/ Europei, Di Francisca oro nel fioretto donne

L’azzurra Elisa Di Francisca, oro olimpico a Londra 2012, ha vinto la gara di fioretto femminile degli Europei di Montreux 2015. In finale l’atleta marchigiana ha battuto la russa Larisa Korobeynikova per 15-13. Il Dream Team delle ragazze del fioretto ha conquistato anche il bronzo con Arianna Errigo, che in semifinale era stata battuta per 15-8 proprio dalla Di Francisca. Eliminata nei quarti di finale Valentina Vezzali: ad interrompere la sua corsa è stata un’altra ‘veteranà, l’ ungherese Aida Mohamed impostasi per 15-11.
Sono felice. Sto ritrovandomi dopo un lungo periodo. Oggi è stata una vittoria di carattere e di grinta». Elisa Di Francisca commenta così la sua medaglia d’oro nel fioretto ai campionati Europei di Montreux. «Volevo vincere e ho tirato fuori le unghie soprattutto in alcuni momenti in cui ho temuto di non farcela a superare le avversarie -aggiunge la jesina-. Grazie a tutti coloro che lavorano con me. Adesso sguardo ai prossimi obiettivi, ma con la consapevolezza che sto ritornando sui miei livelli». «Arrivare al podio era il mio obiettivo minimo ma – dice a caldo Arianna Errigo, che ha conquistato il bronzo dopo essere stata battuta proprio dalla Di Francisca in semifinale- perdere non fa piacere mai. Guardo il bicchiere mezzo pieno perché era importante tornare ai vertici dopo un periodo difficile. Ora lo sguardo è già proiettato verso Mosca. In questo mese – continua ancora – devo stringere i denti per farmi trovare pronta ai Mondiali perché, si sa, queste due gare fanno la differenza nella corsa al pass olimpico. E poi, soprattutto, a Mosca sono chiamata a difendere il titolo ed è una ‘dolce’ responsabilità. Bisogna avere tanta pazienza, che non è proprio il mio forte!». «È una grande soddisfazione vedere due atlete sul podio -conclude il commissario tecnico azzurro Andrea Cipressa-. Se oggi festeggiamo è perché c’è un grande gruppo alle spalle, composto dai maestri, dai preparatori e dallo staff medico. Tutti lavoriamo per un obiettivo comune ed i risultati di questo lavoro corale è la »sinfonia« che anche siamo riusciti ad ascoltare. Anzi…direi l’inno! Adesso bisogna recuperare energie e forze per dimostrare che il »Dream Team« è sempre quello azzurro».

Ti potrebbero interessare anche:

Francia: video ostaggi. Fabius, uno shock
Milan soffre con il Catania, Montolivo lo avvicina all'Europa
SCI/ Coppa del mondo: SuperG incorona Jansrud. Vonn 65ma vittoria
L'Italia torna a crescere: +0,3% il Pil del primo trimestre
L'addio in lacrime di Totti: "momento che non volevo arrivasse mai"
Juve, mercato a rischio per la cessione di Pogba



wordpress stat